,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli, il giorno dopo cresce la fronda pro-De Laurentiis

Sui social network non ci sono soltanto critiche per il presidente azzurro

Le parole di Aurelio De Laurentiis sono deflagrate in casa Napoli come una bomba – anzi una vera e propria raffica di esplosioni – scuotendo soprattutto il fronte dei tifosi storicamente avversi al presidente azzurro, quelli che lo accusano di non investire per vincere e di voler utilizzare il club sono per i suoi interessi. 

Ma il giorno dopo le sue dichiarazioni a tutto campo – De Laurentiis ha parlato di Ancelotti, della situazione di Insigne, dei contratti di Mertens e Callejon e della possibilità che in futuro Koulibaly possa lasciare il Napoli – , sul web fa capolino anche la fronda pro-ADL, quella composta dai tifosi pronti a difendere il presidente dai continui attacchi dell’ambiente napoletano e della stampa nazionale. 

I PRO-ADL. È soprattutto sulla questione dei rinnovi di Mertens e Callejon che De Laurentiis raccoglie il maggior numero di sostenitori. “Ha ragione il presidente – scrive Raffaele su una pagina Facebook dedicata ai supporter azzurri – non possono pretendere più di quello che già hanno: Mertens guadagna 4 milioni e Calleti 3, a 32 anni non si può chiedere 5,5 Mertens e 4 Calleti”. 

Giuseppe si mostra in sintonia: “4 milioni a 33 anni in una società come Napoli è oro… se si vuole guadagnare di più andasse in Cina nel dimenticatoio”. 

“Grande ADL”, il commento sintetico di Mario, mentre Cesare risponde a chi insulta De Laurentiis definendo ridicolo il suo modo di ragionare: “Non è un modo di ragionare ridicolo, ma da vero imprenditore che intende portare avanti una azienda sana e sempre ai massimi livelli. Per me è un grande ed è solo da ringraziare per dove ci ha portati, dobbiamo imparare a guardare solo ai risultati perché solo ma maglia resta mentre i calciatori vanno e vengono…”. 

FILOSOFIA VINCENTE. E Salvatore, invece, allarga il discorso alla filosofia del club, che finora ha pagato e che in futuro potrebbe farlo ancora di più. “La morale – scrive il tifoso – è che se vogliamo provare a vincere non possiamo fare il passo più lungo della gamba. Alla lunga questa programmazione dovrebbe portare a vincere qualcosa d’importante… chi vivrà vedrà”. 

Infine, ecco l’augurio di Paolo: “Io invito i veri tifosi a non dimenticare mai il passato (scudetto, Maradona ma principalmente i lunghi periodi bui fino al Tribunale). Non dimenticando il passato forse riusciremo a vedere i giorni che verranno in un ottica più favorevole. Da 15 anni il Napoli sta scalando una grande montagna, siamo quasi alla vetta, cerchiamo di non rovinare tutto”.    

SPORTEVAI | 18-10-2019 11:19

Napoli, il giorno dopo cresce la fronda pro-De Laurentiis Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...