,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli in finale: mago Eriksen non basta all'Inter

Il danese segna subito da calcio d'angolo, ma Mertens salva Gattuso: al San Paolo finisce 1-1, gli azzurri sfideranno la Juventus.

Dopo lo 0-0 tra Juventus e Milan che ha segnato la ripartenza del calcio italiano dopo 90 giorni di interruzione forzata promuovendo i bianconeri alla finale di Coppa Italia, anche l’altra semifinale di ritorno si conclude con un pareggio.

Nel San Paolo inevitabilmente deserto il Napoli ha fermato l’Inter sull’1-1, guadagnandosi il diritto a disputare la finale in programma mercoledì 17 alle 21 a Roma grazie al successo per 1-0 di San Siro della gara d’andata. Per gli azzurri è la decima finale di Coppa della storia.

Si ripete così la stessa finale del 2012, vinta per 2-0 dal Napoli sulla Juventus all’epoca allenata proprio da Antonio Conte, il tecnico dell’Inter delusa. Per i nerazzurri sfuma un obiettivo della stagione al termine di una gara con diversi rimpianti per gli ospiti, incapaci di capitalizzare il vantaggio-lampo firmato al terzo minuto da Christian Eriksen: il danese, al primo gol in Italia e autore anche della prima rete del calcio italiano dopo l’interruzione per il Coronavirus, è riuscito ad andare a segno direttamente da calcio d’angolo sorprendendo il portiere del Napoli Ospina grazie a una parabola imprevedibile.

L’Inter non è però riuscita a far tesoro del gol che pareggiava i conti con l’andata, non sfruttando le altre nitide occasioni del primo tempo per portarsi sul 2-0, parziale che avrebbe obbligato il Napoli a segnare due reti: di Lukaku e di Candreva gli errori decisivi, complice anche un Ospina reattivo. La squadra di Gattuso ringrazia e pareggia in contropiede al 41’ con Mertens, che ha buon gioco a spingere in rete un assist di Insigne.

Il gol sblocca il Napoli che domina la prima parte del secondo tempo, senza però riuscire a trovare il gol che chiuderebbe o quasi i conti. Insigne sfiora la rete in avvio di ripresa, poi Conte e Gattuso si dedicano alle sostituzioni che cambiano il corso della gara. Gli azzurri accusano infatti la stanchezza per il buon pressing portato per quasi metà partita e il finale è a tinte nerazzurre: il neo-entrato Sanchez sfiora il palo, Eriksen impegna Ospina per due volte, ma la porta azzurra e la finale di Coppa restano stregate.

SPORTAL.IT | 13-06-2020 23:04

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...