,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli irresistibile nel nome di Maradona: 4-0 alla Roma

Insigne, Fabian Ruiz, Mertens e Politano firmano il trionfo degli azzurri in maglia albiceleste per ricordare il grande campione argentino.

Una vittoria netta, meritata, e anche commovente. È quella del Napoli, che in quel San Paolo pronto a cambiare nome nel ricordo di Diego Armando Maradona batte nettamente la Roma con il risultato di 4-0. E la classifica ora dice che i partenopei non solo hanno raggiunto i giallorossi (e la Juventus) a quota 17, ma anche che la seconda piazza è lontana un solo punto e la vetta 6. Il modo migliore per salutare il grande campione, presente sugli spalti sotto la forma di un maxi ritratto appeso in curva.

La tensione e l’emozione sono evidenti, tanto che i ritmi a inizio partita sono piuttosto bassi. E l’emozione si tramuta in commozione pura al 10′, quando tutti si fermano per onorare Maradona nello stesso minuto del suo eterno numero di maglia. Il tutto con i padroni di casa del Napoli in maglia albiceleste, proprio per celebrare il grande campione scomparso.

Poi la partita si accende, e arriva il primo grande omaggio a Diego. Lo trova Insigne, che al 31′ segna il primo gol in campionato per il Napoli da quando Maradona non c’è più. E lo fa su calcio di punizione, proprio come piaceva al Pibe de Oro (ma di destro invece che di sinistro).

Prima della ripresa c’è una timida reazione della Roma con Cristante, mentre Lozano e Mertens sfiorano il raddoppio. Dopo l’intervallo, però, il Napoli è incontenibile. Mirante dice di no a Lozano dopo pochi secondi, quindi si scatenano i padroni di casa.

Al 64′ il raddoppio è firmato da Fabian Ruiz, in rete con una sventola di mancino dalla distanza: il piede di Maradona, da una zona di campo molto cara a Maradona. La serata magica del Napoli prosegue.

E si completa negli ultimi minuti: all’81’ Mertens cala il tris con un tap-in dopo azione avvolgente partenopea, all’86’ Politano chiude i conti con una serpentina irresistibile in area.

Per un Napoli bello, vincente e irresistibile. Come se qualcosa l’avesse guidato dall’alto.

OMNISPORT | 29-11-2020 22:46

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...