,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli, non solo note liete: gli addii inquietano i tifosi

Le spine del mercato del Napoli, nonostante il momento magico, sono in casa. Si chiamano Callejon e Milik

Il Napoli è ripartito alla grande. Ha passato la semifinale del trofeo nazionale, ha alzato al cielo di Roma la Coppa Italia battendo la Juve ai rigori ed è ripartito di slancio anche in campionato espugnando il Bentegodi. Ma c’è qualcosa che inquieta le notti di Gattuso e dei tifosi azzurri. Due giocatori infatti stanno vivendo situazioni border line, causa scadenza imminente e rinnovo che non arriva. Milik, nonostante i gol, e Callejon possono diventare un problema.

Callejon: dalle lacrime dell’Olimpico all’addio?

Addirittura lo spagnolo potrebbe vivere da separato in casa queste ultime giornate, se non addirittura fare le valigie anzitempo, e lasciare Napoli alla naturale scadenza del suo contratto, vale a dire, tra pochi giorni, al 30/06. Anche ieri, a Verona, Gattuso ha fatto giocare Politano e lasciato lo spagnolo in panchina, inserendo poi Lozano che ha pure segnato il gol del 2-0. “Non è il massimo giocare sapendo di dover andare via. Callejon è stato messo da parte, c’è la possibilità che non firmi il prolungamento per concludere la stagione” scrive oggi la Gazzetta dello Sport.

Milik: i gol ci sono, il rinnovo manca

Diversa è la situazione di Arek Milik che ha segnato il rigore che ha dato la Coppa contro la Juve e anche ieri è andato a segno a Verona, Ma anche qui il rischio di un addio a fine stagione è sempre più concreto. C’è proprio la Vecchia Signora alla finestra, in più come scrive la “rosa” la discussione su un eventuale rinnovo con De Laurentiis e Giuntoli appare in alto mare.

Così scrive la Gazzetta: “Milik, invece, non ha accettato la proposta della società per un rinnovo fino al 2024. La questione è di natura economica e riguarda pure la clausola che De Laurentiis vorrebbe inserire nel nuovo accordo. Una clausola vicina ai 100 milioni di euro, una condizione che l’attaccante non ha voluto accettare”.

Del resto lo stesso Giuntoli ieri è stato categorico: “Se verrà trovato resterà con noi, se non verrà trovato verrà messo sul mercato – ha detto a Dazn – Quanto vale? Un calciatore bravo vale sempre molti soldi”. Ma Gattuso si coccola il suo ariete polacco: “C’è un problema contrattuale ma i soldi non sono i miei. Per me ci sono pochi giocatori da andare a prendere più forti di lui”.

I social azzurri inquieti

Nel momento migliore della stagione quindi i tifosi azzurri vivono con un po’ di dispiacere queste situazioni al limite. Di Callejon hanno colpito le lacrime dopo la conquista della Coppa Italia. Fa specie che dopo tanti anni lo spagnolo possa andare via così, in questo modo: “Forse #Callejon andrà via dal #Napoli e dispiacerà a tutti perché lo spagnolo è un vero guerriero, ma non perché non ha giocato contro il #Verona. Si va in 11 in campo…e bisogna tenere sulla corda anche gli altri visto che si gioca ogni 3 giorni!” ma ci sono i più realisti: “Sì, è finita mi pare evidente. Tuttavia mi dispiace che si chiuda con l’oblio. Merita un addio “trionfale” per quello che ci ha dato”.

Su Milik i tifosi ancor di più espliciti dopo le prestazioni ultime sperano nel rinnovo anche perchè mal digerirebbero un terzo tradimento, dopo Higuain e Sarri, in direzione Juventus. “Non può andare pure lui là”; “Ti prego Arek rinnova con noi”; e nelle peggiori ipotesi: “Milik può andare via se non vuole rinnova con la clausola di rescissione ma per favore, no Juve, vai all’estero a fare i soldi in un top club”. Eppure qualcuno provoca: “Pensiero impopolarissimo, che prima o poi argomenterò: forse per il Napoli Milik è un lusso”.

SPORTEVAI | 24-06-2020 11:21

Napoli, non solo note liete: gli addii inquietano i tifosi Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...