,,
Virgilio Sport SPORT

Nasce la nuova Formula 1: ecco cosa cambia

Tutte le novità che saranno introdotte nel 2021 per aumentare lo spettacolo e il livello della competizione.

Anche se la stagione 2019 deve ancora terminare, i tecnici della Formula 1 sono già al lavoro per il futuro: sul sito ufficiale del "circus", infatti, sono apparse in anteprima le immagini della monoposto del 2021, un anno che promette di ospitare una vera e propria rivoluzione nel re degli sport a quattro ruote.

Perché questi cambiamenti avverranno nel 2021 è presto detto: fino al termine della stagione 2020, infatti, saranno ancora in vigore le regole tecniche siglate nel cosiddetto Patto della Concordia, firmato sotto la precedente gestione di Bernie Ecclestone, e solo dalla stagione successiva potranno entrare appieno in vigore le nuove regole, approvate dai team e dall'attuale proprietario del circus, Liberty Media. Le immagini mostrate sul sito ufficiale ritraggono un "modellino" in scala 1:2 testato in sergeto a luglio in Svizzera, nella galleria del vento della scuderia Sauber, selezionata appositamente per i mezzi all'avanguardia che ha a disposizione.

Le differenze delle vetture impegnate in questa stagione sono evidenti già ad una prima occhiata: gli alettoni sono più semplici, il profilo è più essenziale e le ruote più grandi addirittura di 5 pollici (si passerà dai 13 attuali ai 18). L’obiettivo, com'è intuibile, è quello di aumentare lo spettacolo in pista e limitare l'influenza dell’aerodinamica, favorendo così i sorpassi ed eliminando le turbolenze che, allo stato attuale, rovinano le gomme degli inseguitori. Trattandosi di idee preliminari, non hanno ancora tutti i crismi dell'ufficialità, ma è certo che dal punto di vista dell'aerodinamica sarà questa la strada che verrà intrapresa.

A parlare di quali sono gli obiettivi delle nuove regole tecniche in fase di sperimentazione è Nikolas Tombazis, ingegnere Fia con un passato in Ferrari: "Stiamo cercando di ridurre le perdite di carico che la macchina inseguitrice deve affrontare e semplificare l’aerodinamica aiuterà anche a migliorare le prestazioni di quella in scia, perché attualmente la macchina davanti non ha tante possibilità di controllare la scia stessa. Con meno appendici e profili più semplici, invece, la macchina che segue sarà molto meno suscettibile ai disturbi aerodinamici".

E' coinvolto nei test anche Pat Symonds, ex capo ingegnere della Benetton all'epoca di Michael Shumacher e ora responsabile tecnico della Formula 1: "I nostri esami sono un po' diversi da quelli dei team – ha dichiarato -, perché loro si concentrano sulle forze aerodinamiche e su come influiscono sul movimento dell’auto mentre noi, pur essendo interessati anche a quei fattori, lo siamo ancor di più a ciò che succede all’aria turbolenta dietro la macchina".

"I risultati sono oltre le nostre aspettative – ha poi aggiunto Symonds -. A questo punto dello sviluppo non pensavamo di poter raggiungere un livello del genere. Con la configurazione che abbiamo al momento, i numeri sono eccezionali".

SPORTAL.IT | 23-08-2019 18:04

Nasce la nuova Formula 1: ecco cosa cambia F1: le foto del GP di Ungheria 2019 Fonte: Screenshot da Twitter

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...