SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. CALCIO ESTERO

Offese choc a Emiliano Sala: vergogna allo stadio

Indigna quanto successo durante una partita del sabato in Premier League.

La tragedia aerea di Emiliano Sala ha sconvolto tutto il mondo del calcio, a cominciare da quello francese e inglese. Ecco perché sorprendono e indignano profondamente i fatti vergognosi avvenuti durante la partita di Premier League tra Southampton e Cardiff, riportati dal Daily Mail.

Due tifosi della squadra di casa, per prendere in giro i supporters ospiti, hanno mimato il gesto dell'aeroplano come insulto alla memoria dell'ex attaccante del Nantes, che si era appena trasferito al Cardiff.

I due balordi sono stati ripresi dalle telecamere di sicurezza: gli steward del Saint Mary’s Stadium sono intervenuti prontamente per allontanarli dalle tribune e sono stati consegnati alla polizia, che li ha identificati e segnalati.

Questa la comunicazione del Southampton: "Il Southampton continuerà a lavorare con la polizia dell’Hampshire per identificare chiunque abbia fatto gesti considerati indecenti verso i tifosi del Cardiff. Comportamenti del genere non hanno posto nel calcio e non saranno tollerati al St Mary’s. Il club prenderà una posizione estremamente severa e intende bandire dallo stadio i tifosi identificati".

Poche ore dopo, è arrivato il provvedimento ufficiale da parte dei Saints: i due sono stati banditi dall'impianto per tre anni.

Domenica è il giorno dell'ultimo tributo a Emiliano Sala da parte del Nantes: il club francese per rendere omaggio all'italo-argentino ha deciso di vendere i biglietti per il prossimo impegno di Ligue 1 contro il Nimes a 9 euro. Allo stadio vi saranno coreografie e omaggi alla memoria dell'attaccante. "Nantes-Nîmes, tutto lo stadio a 9 euro, per un ultimo tributo a Emiliano", la nota della società. Lo Stade de la Beaujoire sarà tutto esaurito e si stringerà attorno alla famiglia del giovane calciatore.

A mettere fine ai contrasti tra Nantes e Cardiff per il pagamento del cartellino del giocatore ci ha pensato il presidente dei gallesi Mehmet Dalman, che aveva parlato prima del ritrovamento del corpo: "L'unica cosa che posso dire, visto che è una materia sensibile, è la conferma del fatto che non abbiamo ancora pagato la prima tranche. Perché? Il corpo non è stato ancora recuperato e bisogna mostrare rispetto nei confronti della famiglia. Ci sono delle operazioni di ricerca in corso e pagheremo quando pensiamo che sia il momento giusto per farlo. Il Cardiff non ha mai detto che non pagherà".

SPORTAL.IT | 10-02-2019 11:15

Offese choc a Emiliano Sala: vergogna allo stadio Fonte: Getty Images

SPORT TREND