,,
Virgilio Sport SPORT

Olimpiadi, il bacio gay di Gus fa il giro del mondo

Il freestyler statunitense scambia effusioni con il fidanzato in diretta tv.

Il freestyler statunitense Gus Kenworthy non è riuscito a salire sul podio come a Sochi, quando conquistò l’argento, ma rispetto a quattro anni fa è ancora più popolare grazie al bacio in diretta tv al fidanzato Matthew Wilkas, trasmesso in mondovisione poco prima della gara di freestyle alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018.

Kenworthy, che fece outing nell’ottobre del 2015, prima di scendere in pista, senza accorgersi delle telecamere della Nbc, ha baciato appassionatamente il suo fidanzato: un gesto che ha fatto il giro del mondo. “Non sapevo che mi stessero riprendendo, ma è comunque spettacolare. È una cosa che avrei voluto fare già alle scorse Olimpiadi, ma ero troppo spaventato. E quindi averlo baciato in diretta, di fronte a tutto il mondo è qualcosa di incredibile”.

“Il solo modo per far cambiare la percezione che il mondo ha, per abbattere barriere e sconfiggere l’omofobia è attraverso i gesti. Non ho avuto questo da bambino. Non ho mai visto un atleta gay baciare il suo fidanzato alle olimpiadi. Penso che se lo avessi avuto, per me sarebbe stato più semplice, e spero che questo bacio possa aiutare tante altre persone”.

“Non ho raggiunto l’obiettivo che mi ero prefissato in gara (è arrivato dodicesimo ndr) ma sono comunque orgoglioso di rappresentare la comunità lgbtq, ed essere qui con altri atleti appartenenti alla comunità”.

“Mi sento un portavoce contro i pregiudizi, e da quando ho reso pubblico il mio orientamento sessuale sento di non dover più dare spiegazioni. Ho detto chi sono e ho fatto dei passi verso la leadership della comunità LBGT, perché non è che qui ai Giochi ce ne siano molti. Ho la mente sgombra e per me, anche se non sono andato sul podio, non è mai stato così facile gareggiare”.

L’altro atleta gay di cui si è molto parlato alla vigilia di PyeongChang è stato Adam Rippon, primo americano della comunità Lgbt a qualificarsi per i giochi invernali dopo aver dichiarato la propria omosessualità. Altri atleti noti a dichiararsi apertamente omosessuali sono la pattinatrice di velocità Brittany Bowe, la bobbista belga Sophie Vercruyssen, il pattinatore Eric Radford, la giocatrice di hockey svedese Emilia Andersson Ramboldt, la snowboarder australiana Belle Brockhoff.

SPORTAL.IT | 19-02-2018 14:40

Olimpiadi, il bacio gay di Gus fa il giro del mondo Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...