,,
Virgilio Sport SPORT

Pallone d'Oro, anticipato il podio: smacco per Ronaldo

Un video de L'Equipe svela i probabili primi tre classificati del premio che verrà consegnato il 3 dicembre.

Mancano ormai meno di due settimane alla consegna del Pallone d’Oro 2018 e la notizia è che, rispetto agli altri anni, si è parlato meno del toto-vincitore nonostante ci sia molta più incertezza. Complice un Mondiale che ha avuto un esito sorprendente, con le favorite della vigilia fuori ben prima delle semifinali, dalla Germania all’Argentina, fino al Brasile, e complice qualche movimento… inatteso di mercato, a ricevere il più prestigioso riconoscimento individuale del calcio mondiale dalle mani del direttore di ‘France Football’ sarà quest’anno un outsider, almeno rispetto ai soliti noti, ovvero ai due “re” che si sono equamente divisi le ultime dieci edizioni, Cristiano Ronaldo e Leo Messi. Anzi, i due calciatori simbolo dell’attuale era calcistica sembrano destinati a stare addirittura giù dal podio.

Ad anticiparlo è un video pubblicato da ‘L’Equipe’, che condivide l’editore con la rivista che organizza il premio, per sponsorizzare l’evento del 3 dicembre quando il vincitore sarà ricevuto per la breve cerimonia di premiazione nella redazione di ‘France Football’. Ebbene, la sequenza video si apre con le immagini del trionfo di Ronaldo nel 2017 per proseguire con una carrellata di volti che si sofferma su Raphael Varane, Luka Modric e Kylian Mbappé, in questo rigoroso ordine, peraltro ripetuto nella parte finale del video.

Fin troppo semplice dedurre che possa essere questo il podio dell’edizione 2018, ipotesi avvalorata dal fatto che si è di fronte a tre dei giocatori dal palmares più ricco nell’anno solare: oltre che protagonisti della finale Mondiale, vinta 4-2 dalla Francia sulla sorprendente Croazia, si sta infatti parlando di due dei migliori elementi del Real Madrid edizione 2017-2018, l’ultimo con Zinedine Zidane in panchina, campione d’Europa per la terza volta consecutiva dopo aver battuto il Liverpool nella finale di Kiev, e di una delle stelle dell’attacco del Paris Saint-Germain.

Se il podio fosse confermato anche nell’ordine delle immagini della sequenza, un rappresentante della Francia tornerebbe a vincere il trofeo 20 anni esatti dopo lo stesso Zidane, anch’egli premiato all’epoca dopo aver vinto il Mondiale, mentre sfumerebbe il sogno di Modric di diventare il primo croato ad aggiudicarsi il Pallone d’Oro e quello di mettere a segno una tripletta dopo aver conquistato il premio quale miglior giocatore dell’ultima Champions e il ‘The Best’ della Fifa. Quanto a Messi e Ronaldo, che si sono divisi le vittorie dal 2008 (Ricardo Kakà l’ultimo “intruso” a trionfare nel 2007), lo scenario poteva essere prevedibile per l’argentino, campione sì della Liga, ma deludente al Mondiale, meno per l’attaccante della Juventus, che comunque ha alzato il trofeo della Champions League per la terza volta consecutiva, pur non brillando nella finale di Kiev, quando annunciò di fatto l’imminente addio ai ‘Blancos’.

Secondo molti, il portoghese, comunque protagonista di una buona prima fase del Mondiale prima di uscire agli ottavi contro l’Uruguay, “pagherebbe” almeno sul piano mediatico proprio il traumatico addio al Real, alla base di quella che sarebbe la quarta delusione, dopo nona ver vinto il premio Uefa come miglior giocatore della Champions 2018, quello della Fifa e pure quello per il gol più bello dell’anno, andato a sorpresa a Mohamed Salah ai danni della storica rovesciata di CR7 alla Juventus.

SPORTAL.IT | 21-11-2018 09:20

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...