,,
Virgilio Sport SPORT

Palmeri: “Guerra all’Inter, queste le due mosse della Juve” 

Il giornalista racconta il piano dei bianconeri per sabotare i nerazzurri

La Juventus non mostra la propria forza sul mercato soltanto ingaggiando grandi giocatori, ma anche impedendo agli altri club di fare altrettanto. È questa la tesi di Tancredi Palmeri, che su Tuttomercatoweb ha spiegato come i bianconeri abbiano dichiarato guerra (sportiva) all’Inter. Secondo il giornalista, la Juve teme la crescita di competitività dei nerazzurri con l’arrivo di Antonio Conte e s’è messa all’opera per ostacolare la campagna acquisti di Beppe Marotta. 

DZEKO BLOCCATO. Due, in particolare, le mosse operate da Fabio Paratici, uomo mercato dei bianconeri, per “sabotare” i piani dell’Inter. La prima riguarda Edin Dzeko, uno dei primi obiettivi indicati da Conte per la sua Inter. “Paratici si è messo di buzzo buono e alla fine ha bloccato temporaneamente il viaggio del bosniaco a Milano”, scrive Palmeri, che ricorda come la Roma avrebbe dovuto cedere l’attaccante per 7,5 milioni pur di soddisfare il fair play finanziario. “Super Paratici è volato con il mantello da Torino a salvare i conti della Roma, ed ecco approntata una plusvalenza da dare in pasto all’Uefa: Pellegrini a 15 milioni alla Juventus, Spinazzola a 25 milioni alla Roma, e passa la paura, con ipervalutazioni grazie al quale la Juventus si fa ringraziare per il favore e invece finisce per dare un’altra botta assestata al proprio bilancio”. 

GUERRA PER LUKAKU. L’altro ostacolo seminato dalla Juventus è sulla strada che porterebbe l’Inter a Romelu Lukaku, che secondo il giornalista non è mai stato un obiettivo della Juventus. L’interesse dei bianconeri per l’attaccante, belga sarebbe dunque solo strumentale e volto a impedire che Lukaku finisca in nerazzurro.  

SPORTEVAI | 10-07-2019 09:34

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...