,,
Virgilio Sport SPORT

Pellegatti fa mea culpa: Avevo dubitato, il web ribolle

La storica voce di Milan Channel si autodefinisce stolto e superbo

Sarà per il 4-1 al Lecce, sarà perché la squadra sta dando segni di risveglio e promette un finale di stagione importante fatto sta che il Milan sta vivendo un momento di semi-euforia dopo la ripresa del campionato – in contrasto col pessimismo dilagante dei mesi precedenti – ed anche la notizia del possibile recupero-lampo di Ibrahimovic contribuisce a portare entusiasmo. In pochi credevano che lo svedese, alla sua età, potesse bruciare le tappe dopo l’infortunio e tra questi non c’era Carlo Pellegatti.

Pellegatti si auto-definisce stolto

La storica voce di Milan Channel fa mea culpa sul suo canale youtube e chiede venia per aver dubitato dell’ipotesi. Pellegatti dice: “Avevo detto: non sognatevi di vedere Ibra con la Roma, ahimè stolto e superbo. Ieri si è allenato in gruppo e potrebbe anche giocare. Ho dubitato di lui, è l’unico soleo al mondo che dopo un mese e 5-6 giorni di allenamento già si è ripreso”.

“Alla fine forse Zlatan – conclude Pellegatti – ha perso una sola partita o al massimo due e sicuramente a Ferrara con la Spal sarà titolare. Vi prometto che non dubiterò più di lui”.

I tifosi del Milan rispondono a Pellegatti

Sul web i tifosi rossoneri non sono invece meravigliati del recupero di Ibra: “Lui sa cosa deve dire o fare e se ne assume le responsabilità nel bene e nel male. E tantissime volte prende per il c…. tutti, grande!” o anche: “Trovare un centravanti migliore di Ibra sarà dura” e ancora: “Carlo non dovevi dubitare di Ibra supremacy. È un cavallo che stupisce sempre”.

C’è chi ci scherza su: “Ibra può anche morire, dopo 3 giorni torna in campo” e chi lo vede già in campo con la Roma: “Se si sente bene vorrò giocare dal primo minuto della partita.. non so se Pioli lo metterà subito, fosse per me lo farei giocare dal 1′”.

C’è chi lo vuole anche per il futuro: “Zlatan esempio di professionismo. Il miglior Galliani, quello del Milan vincente, gli avrebbe messo la penna in mano e gli avrebbe detto:” Firma fino a quando vuoi, sei imprescindibile.” Ibra guida ed esempio del nuovo Milan di Rangnick. Senza discussioni.

Gli scettici non hanno fretta su Ibrahimovic

Non tutti però hanno la stessa certezza granitica di Pellegatti: “Parliamone se riuscirà davvero a riportarci in Europa. Da lui negli ultimi mesi ho sentito quasi solo chiacchiere e messaggi social. Si sta allenando in prima fila? E ci mancherebbe che non lo facesse con l’ingaggio che percepisce” e infine: “Ibra è meglio vada in panchina per non rischiare ricadute e per aumentare il dinamismo del gruppo, il suo lavoro di controllo dei suoi discepoli è meglio lo faccia dalla panchina”.

SPORTEVAI | 27-06-2020 11:50

Pellegatti fa mea culpa: Avevo dubitato, il web ribolle Fonte: Facebook

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...