SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Per Agresti per pace tra Icardi e Inter mancano ancora due step

La tregua sarà reale solo quando si verificheranno altri passaggi

Nessuno in casa-Inter si illude che il reintegro di Icardi equivalga alla fine di un tormentone che da mesi è una nuvola nera (senza azzurro) sul gruppo di Spalletti. La stretta di mano con il tecnico c’è stata, il lavoro con i compagni (quelli non partiti per le nazionali, però) anche ma di passi se ne dovranno ancora fare. Il futuro del bomber resta in bilico ma a prescindere da dove giocherà il prossimo anno, per far sì che possa quantomeno giocare fino alla fine della stagione mancano ancora dei passaggi. Li elenca Stefano Agresti. Il giornalista del Corriere dello sport parla a Radio sportiva e dice: “Ancora nessuno ha detto ufficialmente perché Icardi è stato punito e perché gli è stata tolta la fascia. Si presume forse per certe frasi dell’agente Wanda. L’Inter dovrebbe far sapere perché ha preso questa decisione”.

IL SECONDO PASSAGGIO – Per Agresti c’è poi un altro aspetto, forse ancora più importante, perche si possa parlare di vera tregua: “Il percorso ancora non è compiuto perché ci sono ancora dei chiarimenti da fare nei confronti del gruppo, in particolare Perisic e Brozovic. Il primo passo però è stato fatto”.

IL CASO RONALDO – Agresti poi tocca anche il caso-Ronaldo: “Da personaggio pubblico qual è, per quello che fa e guadagna, da lui si pretende un comportamento corretto. Squalificarlo sarebbe stato paradossale, ma il gesto è più grave di quello Simeone perché è rivolto ai tifosi dell’Atletico. Se Simeone fosse stato squalificato non so poi quanto CR7 si sarebbe contenuto, data l’adrenalina e la situazione del momento”.

SPORTEVAI | 22-03-2019 11:09

Per Agresti per pace tra Icardi e Inter mancano ancora due step Fonte: Ansa

SPORT TREND