SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Pirlo boccia Icardi: “Alla Juve non serve”

Il grande ex indica la via per il futuro dell’attacco bianconero

Il calo di prestazioni nel 2019 e poi l’assenza nella gara decisiva con l’Ajax ha riaperto in casa Juventus la discussione circa l’imprescindibilità di Mario Mandzukic, al quale i bianconeri hanno da poco rinnovato il contratto. Ma il croato va per i 33 anni (li compirà a maggio) e per molti non sarebbe adatto per migliorare di giocare della Juventus anche se ritrovasse la forma dei giorni migliori. A pensarla così è anche Andrea Pirlo, che nello studio di Sky Sport ha spiegato di che tipo di giocatore ha bisogno la Juve per riuscire a sfruttare al meglio il potenziale messo a disposizione da Cristiano Ronaldo. 

ICARDI BOCCIATO. Interrogato sul possibile interessamento dei bianconeri per Mauro Icardi, il campione del mondo ha dichiarato che l’argentino dell’Inter non rappresenterebbe una soluzione per i problemi in Europa dei bianconeri. “Icardi non serve alla Juventus – ha spiegato Pirlo – che invece ha bisogno di un centravanti davvero forte che aiuti Cristiano Ronaldo”. Un centravanti che, per Pirlo, non può essere Mandzukic: per caratteristiche tecniche il croato non è la spalla migliore per il portoghese. “Mandzukic ha fatto fatica nella seconda parte di stagione e comincia avere una certa età. CR7, invece, ha bisogno di un partner d’attacco come Benzema, in grado di dialogare negli spazi stretti. Ma di centravanti così non ce ne sono tanti e quelli davvero bravi sono tutti sopra i 30 anni”. 

RECUPERARE DYBALA. Insomma non sarà facile per la Juventus migliorare il proprio attacco. A meno che non riesca a recuperare pienamente uno come Paulo Dybala. Per Pirlo, cedere l’argentino sarebbe un errore sia per il club che per il giocatore. “Dybala lo terrei, non è diventato scarso all’improvviso. Di certo ha sofferto il cambio di posizione in campo e l’arrivo di Cristiano Ronaldo, ma la Juventus offre l’ambiente ideale se è disposto a rimettersi in gioco. L’importante è che migliori sul piano mentale e fisico: deve capire che in Champions League le partite viaggiano a un diverso ritmo”.  

SPORTEVAI | 18-04-2019 10:12

Pirlo boccia Icardi: “Alla Juve non serve”

SPORT TREND