Virgilio Sport

Pirlo spinge la Juve: "Derby importante ed emozionante"

Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, parla alla vigilia del derby con il Torino: "Senza Morata proveremo a riempire l'area in un altro modo".

04-12-2020 20:46

Pirlo spinge la Juve: "Derby importante ed emozionante" Fonte: Getty Images

Archiviata la pratica Dinamo Kiev con un netto successo per 3-0, la Juventus torna a concentrarsi sul campionato. I bianconeri, che nell’ultima uscita nel torneo sono stati fermati sull’1-1 dal Benevento, affronteranno sabato pomeriggio il Torino.

Andrea Pirlo, alla vigilia del Derby della Mole, ha presentato la sfida ai microfoni di JTV. “Il derby è una partita importante per tutte e due le tifoserie. Io ho avuto la fortuna di giocarne alcuni, di vincere e di fare anche goal importanti. Per me si tratta di ricordi indelebili, è sempre una sfida bella da giocare perché racchiude tante emozioni. Speriamo di fare una grande gara”.

Il tecnico bianconero ha spiegato come la Juve arriva a questa sfida. “Ci arriviamo bene, spediamo adesso di recuperare tutte le forze dopo l’ultima partita. Non c’è stato molto tempo a disposizione per recuperare, ma ci prepariamo dal punto di vista mentale per fare una partita importante e per continuare il nostro cammino in campionato”.

Pirlo ha parlato di quali insidie può nascondere la gara con il Torino. “La loro è una squadra costruita bene e allenata da un ottimo allenatore. Hanno cambiato il loro modo di giocare, ma sono rimasti propositivi. Non sarà facile e questo non solo perché è un derby, ma perché affronteremo un ottimo avversario”.

L’ex centrocampista bianconero ha ricordato un goal segnato negli istanti finali di un derby. “Eravamo in dieci e mancavano pochi secondi alla fine della partita. Fu una grande emozione riuscire a vincere in quel modo con un goal da fuori area”.

La Juventus non potrà contare su Alvaro Morata. “Proveremo a riempire l’area con giocatori diversi. Con Alvaro siamo più presenti, mentre con quelli che scenderanno in campo proveremo ad arrivarci da fuori. L’importante è riempirla con tanti uomini perché è da lì che arrivano i goal”.

Ultimamente si è visto un Federico Chiesa in grande ascesa. “A lui chiedo molte cose, ma le sta facendo bene. E’ un bravissimo ragazzo e un grande giocatore. Non è facile arrivare dalla Fiorentina alla Juve, ci sono state tante polemiche e il peso addosso era elevato. E’ servito un po’ di tempo per adattarsi, ma sta crescendo”.

Pirlo ha parlato di uno dei nuovi giovani proposti dalla Juventus: Dragusin: “La Juve ha una seconda squadra proprio per poter attingere da quella. La società ha fatto una scelta per far crescere i suoi giovani e per un allenatore così è più facile inserirne qualcuno. Dragusin è molto forte dal punto di vista fisico, ma può crescere ancora molto dal punto di vista tecnico. Allenandosi con tanti campioni avrà la possibilità di farlo”.

La Juve intanto ha ritrovato Alex Sandro. “Ha fatto una grande partita contro la Dinamo, è andata meglio rispetto al Ferencvaros. Deve ritrovare la forma migliore e serve quindi un po’ di tempo. Tornare al top dopo due mesi e mezzo non è mai facile”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...