,,
Virgilio Sport SPORT

Pirlo torna alla Juventus: è il figlio Nicolò

Il primogenito, 15 anni, sosterrà un provino per entrare nell'Under 16 bianconera.

Dopo Andrea, un altro Pirlo potrebbe vestire la maglia bianconera della Juventus. Il figlio del campione del mondo 2006, Nicolò, 15 anni, sosterrà un provino per entrare nell’Under 16 bianconera. Lo riporta il Corriere Torino.

Classe 2003, stesso ruolo e stessa acconciatura di papà Andrea, Nicolò gioca attualmente nei Giovanissimi del Pecetto, dove indossa il numero 8 e viene costantemente tenuto d’occhio dagli osservatori juventini. I prossimi anni riveleranno se avrà la stoffa per diventare un “figlio d’arte” come Federico Chiesa.

“Io, quando guardo un ragazzino, vedo come stoppa e passa la palla. Si capisce subito: se sa stoppare e passare, è bravo. E Nicolò mi somiglia tanto, è tecnico e poco grintoso e si diverte a giocare a calcio, che è la cosa più importante”, le parole, quasi una garanzia, del padre, che alla Juventus ha giocato dal 2011 al 2015 vincendo quattro scudetti. Nicolò potrebbe trasferirsi alla Juventus a fine stagione, con Paratici che domenica è stato ad osservarlo da vicino.

Tra i più recenti figli d’arte, ricordiamo dopo Federico Chiesa, figlio di Enrico, anche Daniel Maldini, figlio di Paolo, attualmente nel Milan Under 17; Ianis Hagi, figlio di Gheorge, ora alla Fiorentina; la punta dei viola Giovanni Simeone, figlio dell’ex Inter e Lazio Juan Pablo, ora allenatore dell’Atletico, Dimitri Bisoli, figlio dell’allenatore Pierpaolo, che gioca nel Brescia, Simone Ganz, figlio di Maurizio, adesso all’Ascoli; Lorenzo Di Livio, figlio dell’ex esterno della Juventus Angelo, che gioca nella Reggina in prestito dalla Roma.

In un’intervista a Sky Pirlo ha rivelato negli scorsi di essere stato molto vicino al Barcellona nel 2010/2011: “Con il Barcellona c’era in ballo la trattativa per Ibrahimovic e io dovevo essere il giocatore di scambio. Alla fine si risolse solo con Ibra che arrivò al Milan. Sarebbe stata sicuramente una bella esperienza, ma al Milan stavo bene. Non so se avrei accettato, era tutto da vedere”.

Sull’esperienza di Gattuso sulla panchina del Milan: “Grinta a parte, contro il Crotone ho visto un Milan più organizzato rispetto alle prime uscite e con buone idee. Ha avuto parecchie occasioni, si è vista una squadra viva. Era importante far risultato dopo Firenze e il derby. Ora avranno giorni per poter lavorare, sarei contento se Rino continuasse così”.

 

SPORTAL.IT | 22-01-2018 13:45

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...