,,
Virgilio Sport SPORT

Pistocchi attacca Conte: "Chi fa come lui viene licenziato”

Al giornalista non sono piaciute le parole del nuovo tecnico dell’Inter

Antonio Conte non è uno che le manda a dire, anzi anche ai tempi della Juventus il nuovo allenatore dell’Inter finì per scatenare polemiche e divisioni con la società bianconera a causa di qualche sfogo davanti alla stampa, specie in materia di mercato. Una situazione simile a quella vissuta ieri, quando Conte ha denunciato ai giornalisti il ritardo dell’Inter nella campagna acquisti, spiegando non solo di ritenere fuori dal proprio progetto tattico Mauro Icardi e Radja Nainggolan, ma anche di incontrare difficoltà a inserire Ivan Perisic nella sua Inter. 

L’ACCUSA. La schiettezza di Conte, però, viene oggi presa di mira da Maurizio Pistocchi, che su Twitter ha evidenziato come un allenatore non debba semplicemente pretendere nuovi giocatori, ma anche proteggere quello che è il patrimonio del club per cui lavora senza avventurarsi in dichiarazioni che potrebbero svalutarlo. “L’allenatore è un dirigente di società – ha scritto Pistocchi postando una foto della conferenza stampa di ieri di Conte – e il suo primo dovere è tutelare il patrimonio aziendale. Ha il diritto di chiedere giocatori che siano funzionali alle sue idee, ma se questo comporta un danno economico per il club deve gestire quello che la società mette a disposizione”. 

L’ERRORE DI CONTE. E la gestione da parte di Conte dei giocatori attualmente nell’organico nerazzurro risulterebbe deficitaria, secondo Pistocchi. L’errore principale del nuovo allenatore nerazzurro sarebbe stato quello di non lavare i panni sporchi in casa, rendendosi colpevole di un comportamento dannoso per l’Inter. “Chi ha un ruolo dirigenziale discute delle problematiche all’interno della Società – aggiunge poi Pistocchi nel rispondere ad un follower -. In caso contrario potrebbe essere licenziato per comportamento anti-aziendale”. Difficile immaginare che l’Inter licenzi Conte, ma i rapporti tra la dirigenza e l’allenatore non appaiono più idilliaci come sembravano al momento dell’annuncio dell’ingaggio dell’ex tecnico della Juventus e della Nazionale.  

SPORTEVAI | 22-07-2019 14:23

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...