,,
Virgilio Sport SPORT

Più pazzi del figlio: 17mila km in bici per seguirlo ai Giochi

Dalla Svizzera alla Corea in bicicletta per i genitori del freestyler svizzero Mischa Gasser

Tali genitori, tali figli. Per fare il freestyler, ovvero praticare lo sci acrobatico, bisogna essere un po’ pazzi, o almeno anticonvenzionali. E l’atleta svizzero Mischa Gasser sembra aver preso proprio da mamma e papà: i coniugi Gasser, Guido e Rita, hanno percorso più di 17mila km in bicicletta per seguire il figlio, impegnato alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang.

I due sono partiti addirittura quasi un anno fa, a marzo 2017, da Olten in Svizzera. “Sono felice di vedere mio figlio, ce l’abbiamo fatta”, ha detto il papà di Gasser. I due genitori hanno attraversato 20 paesi in bici, ma hanno dovuto prendere un aereo per problemi alle frontiere tra Kazakistan e Cina. “Ero più sicuro che sarebbero arrivati qui rispetto a quello che riuscirò a fare io alle Olimpiadi”, ha scherzato Gasser. I due, dopo aver visto la gara proseguiranno il viaggio verso il Giappone.

“Ci siamo fermati in Kazakistan, da dove non siamo riusciti ad entrare in Cina, quindi abbiamo preso un aereo per andare nel sud-est asiatico e poi abbiamo preso un altro aereo da lì per la Corea del Sud”, è il loro racconto. I genitori dell’atleta elvetico, già presente alle Olimpiadi di Sochi nel 2014 dove si piazzò 18esimo, sono dunque arrivati in Corea del Sud (dove hanno trovato vento e freddo) e adesso soggiornano in hotel dopo essere stati anche in motel, per strada o in tenda durante il loro lungo e avventuroso cammino. “Qui fa veramente freddo, è stato difficile passare dai 30 gradi ai -15”, ha assicurato la mamma Rita.

 

SPORTAL.IT | 14-02-2018 12:40

Più pazzi del figlio: 17mila km in bici per seguirlo ai Giochi Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...