,,

Virgilio Sport SPORT

Roma a pezzi, Francesco Totti verso una decisione drastica

Giorni molto tesi dopo l'addio controverso di De Rossi.

Giorni tesi a Roma dopo l’addio di capitan Daniele De Rossi. Un’altra bandiera dei giallorossi, anzi la bandiera per antonomasia del club capitolino, Francesco Totti, starebbe meditando un possibile addio, riporta il Messaggero. L’ex Pupone sta riflettendo in queste ore sulle conseguenze della partenza di Capitan Futuro, riporta il quotidiano capitolino, e non sono escluse possibili, clamorose dimissioni dopo la situazione che si è venuta a creare.

Le parole del collega nel giorno dell’addio (“Fai il dirigente senza potere, io non voglio fare questa fine: per questo me ne vado”) pungolano Totti, anche perché non è un mistero che l’ex numero 10 giallorosso ricopra spesso un ruolo solo rappresentativo e non decisionale e allo stesso tempo che abbia diversi nemici all’interno del club, a cominciare da Franco Baldini, primo consigliere di James Pallotta.

A Roma tanti tifosi, in pieno disaccordo con la società, come dimostra la manifestazione di mercoledì, gli consigliano di andarsene: le sorprese non sono escluse.

Nel suo messaggio di saluto a De Rossi, Totti su Instagram aveva scritto: “Voglio solo dirti che sei stato e che rimarrai per sempre il mio fratello di campo acquisito. Ti auguro il meglio in ogni cosa che farai…perché sono sicuro che la farai alla grande, come tutto quello che hai fatto finora”. Aveva poi aggiunto l’hashtag #torneremograndiinsieme, facendo intendere a un possibile percorso in comune in futuro.

In conferenza stampa Claudio Ranieri ha commentato così l’addio di De Rossi: “Non so i progetti futuri di Pallotta perché non possono aver parlato con me, visto che tra due partite finirò il mio rapporto con la Roma. Non so che programmi ci saranno, credo che in ogni società di calcio ci sono dei ricambi, per cui ci sta. L’abbiamo visto anche in Italia, squadre che hanno perso grossissimi punti di riferimento. Soltanto che De Rossi, essendo il capitano e una persona storica qui, forse andava detto in un’altra maniera, dandogli il modo di pensare bene. Invece questo non è successo. Ma è la legge del calcio. A questo punto la società vuole cambiare, per cui come sono i giocatori che a volte scelgono altre società, le società a volte scelgono giocatori, allenatori, direttori sportivi. Per una figura così importante, avendo i tifosi della Roma un amore sviscerato per la propria squadra, una considerazione più attenta avrebbe consigliato altro comportamento“.

Sulle possibili dimissioni di Totti: “Sono decisioni che deve prendere Francesco, so solo che mi ha chiamato lui e in quel momento è stato uno che conta, che decide. Non so a che punto sia all’interno di questa crescita,. Non si diventa dirigenti subito dopo aver smesso di giocare. Non so quanto sia felice e soddisfatto, queste domande vanno fatte a lui”.

SPORTAL.IT | 16-05-2019 11:03

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...