,,
Virgilio Sport SPORT

Roma, colpo a sorpresa ma non mancano le polemiche

Tifosi preoccupati per le condizioni del neo acquisto Jonathan Silva

La Roma ha piazzato il colpo in extremis nell’ultima giornata di mercato per sostituire Emerson Palmieri, partito per il Chelsea. Dallo Sporting di Lisbona è arrivato Jonathan Silva, terzino sinistro argentino di 23 anni che si è messo in luce in Champions League contro la Juventus. Il ragazzo, arrivato poco dopo le 12 a Roma per le visite mediche, è costato ai giallorossi 6 milioni di euro (uno per il prestito, 5 per il riscatto obbligatorio se arriva a 10 presenze nella Capitale).

Due dubbi inquietano i tifosi giallorossi (che sui social si sono fatti sentire): il giocatore non potrà essere schierato in Champions League perché già in lista con lo Sporting e soprattutto Di Francesco non potrà usarlo subito perché l’esterno è fuori dal 16 novembre, giorno in cui si è infortunato in Coppa del Portogallo procurandosi la rottura del legamento laterale interno del ginocchio destro.

I tempi di recupero sono ormai completati, Silva dovrebbe tornare disponibile entro il 5 febbraio, ma il precedente di Karsdorp turba i tifosi capitolini, già preoccupati dalle difficoltà della squadra nelle ultime partite di campionato.

Il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, a Radio 24 ha intanto commentato il mercato a poche ore dalla chiusura della sessione: “Cosa farà la Roma sul mercato nelle prossime 8 ore? Non credo molto, nel senso che è arrivato un ragazzo che sta completando le visite mediche, che sostituirà Emerson Palmieri. Completeremo questa operazione, il ds nell’ultimo giorno è sempre in allerta, possono capitare sempre situazioni, che però non determinano stravolgimenti particolari”.

“Abbiamo ceduto un giocatore che aveva giocato zero minuti quest’anno ed è arrivato uno che giocava la Champions con lo Sporting Lisbona”.

La situazione economica della Roma: “E’ opportuno fare un po’ di chiarezza. Questa è una città che cade facilmente nel turbamento, non è che è necessario per la Roma fare una cessione. Da qualche anno le squadre non sono libere di agire ma devono fare i conti con il fair play finanziario, che è stato trasferito anche nel campionato italiano, e implica delle restrizioni nell’operatività di mercato di un club: una Società deve sempre raggiungere il pareggio di bilancio. La Roma non ha bisogno di soldi, perché ha una proprietà solida che li mette: negli ultimi 15 mesi ci ha inviato 98 milioni. Il parametro di bilancio, però, non considera i contributi della proprietà come attivi per mettere a paro le perdite”.

Dzeko alla fine resta: “Se arriva un’offerta imprevista su un giocatore, come Dzeko, che può essere ritenuta interessante, in considerazione del fatto che a seguito dell’eventuale cessione di sarebbe dovuto valutare come impiegare il denaro per mantenere la competitività, quell’offerta va tenuta in considerazione. È evidente che se ci fosse stata necessità avremmo ceduto, ma siamo rimasti sulle nostre richieste perché era un’opportunità interessante. Siamo ben felici che Dzeko rimanga, qualora fosse uscito sarebbe stato compito della direzione sportiva trovare altre soluzioni altrettanto competitive”.

 

SPORTAL.IT | 31-01-2018 18:15

Roma, colpo a sorpresa ma non mancano le polemiche Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...