Virgilio Sport

Ronaldo ancora a secco, la vecchia guardia trascina la Juventus

Il portoghese non trova il primo gol in bianconero neppure al debutto casalingo, ma Pjanic e Mandzukic firmano il 2-0 sulla Lazio.

Pubblicato:

Ronaldo ancora a secco, la vecchia guardia trascina la Juventus Fonte: 123RF

Il grande evento è stato ancora rinviato, pur essendo stato sfiorato per un paio di volte. Cristiano Ronaldo “fa progressi” rispetto alla partita contro il Chievo, ma deve ancora rinviare l’appuntamento con il primo gol ufficiale con la maglia della Juventus, dopo quelli segnati nelle amichevoli contro Primavera e Under 23. Nell’anticipo della seconda giornata la squadra di Allegri regola comunque la Lazio per 2-0, restando a punteggio pieno. Prova non indimenticabile quella dei bianconeri e neppure quella di Cristiano, cresciuto comunque alla distanza e seguito dagli occhi curiosi ed emozionati dei 40000 spettatori accorsi per assistere alla prima recita casalinga del portoghese, che l’ultima volta in cui aveva messo piede in questo stadio aveva realizzato uno dei gol più belli della carriera, quella rovesciata nel quarto di finale di andata di Champions che sarebbe poi risultato un punto-chiave nella trattativa del secolo. La Lazio resta a 0 punti, dopo il ko al debutto contro il Napoli, ma torna a casa con pochi rimpianti: la squadra di Inzaghi ha provato a giocarsela alla pari, riuscendo a non far giocare troppo bene una Juventus comunque nettamente superiore a livello di qualità e sempre capace di gestire i momenti difficili della partita, sapendo anche soffrire e abbassarsi di fronte al pressing effettuato da Immobile e compagni nel primo tempo.

La prima parte di gara è giocata su ritmi alti, ma è avara di occasioni: un doppio tentativo di Khedira e Bernardeschi esalta Strakosha, costretto però ad arrendersi alla magia di collo dal limite dell’area di Pjanic dopo ventinove minuti. Dopo l’intervallo i ritmi si abbassano, la Lazio sembra crederci meno nonostante le sostituzioni, ma inizia la partita dei giocatori più attesi, Cancelo e soprattutto Ronaldo. Cristiano esce per dialogare con i compagni e inizia ad accarezzare l’idea di sbloccarsi al debutto interno, ma come a Verona fa i conti con le magie del portiere avversario: cambiano nazionalità ed età, ma Strakosha imita Sorrentino con una parata sensazionale sul destro potente e preciso di CR7, smanacciato sopra la traversa dal portiere albanese. Dal corner Ronaldo ci prova di testa, ma senza inquadrare la porta, prima di certificare che, per il momento, le porte della Serie A sono stregate: sul cross di Cancelo nell’azione che chiude la partita sembra tutto pronto per il tap in che può far esplodere lo stadio, ma un rimpallo con Strakosha fa incredibilmente lisciare il pallone al numero 7, prima che a spingere in rete sia Mandzukic. Cristiano esulta comunque felice e raccoglie applausi copiosi. Il terzo tentativo per sbloccarsi sarà al “Tardini” di Parma.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Genoa
Atalanta - Verona

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...