,,
Virgilio Sport SPORT

Ronaldo segna, Buffon para: la Juve vince, il Bologna protesta

I bianconeri vincono per 2-1 contro gli emiliani e mantengono la testa della classifica, ma i rossoblù protestano per l'arbitraggio di Irrati.

Riconquistata la testa della classifica prima della sosta grazie alla vittoria in casa dell’Inter, fino a quel momento capolista a punteggio pieno, la Juventus di Maurizio Sarri supera anche un altro tabù, quello che vede le squadre allenate dal tecnico toscano, compresa la stessa Juve dopo la pausa di fine agosto, in difficoltà alla ripresa del campionato.

All’”Allianz Stadium” contro il Bologna arriva invece la settima vittoria su otto partite di campionato, quinta consecutiva, che permette a Ronaldo e compagni di tenere a distanza il Napoli e di assistere con serenità alla partita dell’Inter impegnata domenica a pranzo sul campo del Sassuolo. Ora per i bianconeri ci sarà la prima delle due partite consecutive in Champions League contro la Lokomotiv Mosca, occasioni per piazzare il break decisivo nella corsa agli ottavi.

Non è stato facile però per la Juve domare un Bologna che ha confermato le buone impressioni destate nelle prime partite della stagione. Un Bologna trascinato in panchina dal calore di Sinisa Mihajlovic, che non è voluto mancare ad una sfida tradizionalmente sentita pur essendo in lotta contro la leucemia: l’ingresso in campo del tecnico serbo è stato accompagnato dagli applausi di tutto lo stadio.

La Juventus era partita bene, trovando subito il vantaggio con Cristiano Ronaldo, bravo al 20’ a piegare le mani a Skorupski sul primo palo con un destro forte e preciso. Qui però i bianconeri hanno pensato troppo presto di aver messo in discesa la gara, venendo puniti dal gran destro di controbalzo di Danilo al 27’. Buffon non può arrivarci e il finale di tempo è sofferto per una Juve in difficoltà di fronte alla personalità degli avversari.

Dopo l’intervallo però i campioni d’Italia cambiano marcia e trovano il gol partita al 9’ con Pjanic, lesto a girare in rete a centro area un pallone vagante dopo un triplo, clamoroso svarione della difesa emiliana con Mbaye, Bani e lo stesso Danilo. Sembra fatta per i bianconeri, Sarri si dedica ai cambi, ma il finale è tutto del Bologna. Minuti di recupero bollenti: al 93’ Irrati e il Var sorvolano sul fallo di gomito di De Ligt nell’area della Juventus, poi Santander prende la traversa e Buffon salva tutto su rovesciata di Palacio.

SPORTAL.IT | 19-10-2019 22:54

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...