,,
Virgilio Sport SPORT

Ronaldo non basta, sconfitta choc della Juve a Verona

I bianconeri cadono a sorpresa al Bentegodi: l'Hellas vince in rimonta per 2-1.

Seconda sconfitta in tre partite di campionato per la Juventus di Sarri, battuta per 2-1 dal Verona al Bentegodi nel terzo anticipo del sabato della 23esima giornata di serie A. Non basta l’ennesima rete di Ronaldo, a segno per la decima partita di fila: i bianconeri vengono ribaltati dai gol di Borini e Pazzini e domenica potrebbero essere raggiunti in vetta alla classifica dall’Inter. Stupisce di nuovo l’Hellas, che con questa vittoria entra in zona Europa: la squadra di Juric è sesta a 34 punti.

Primo tempo giocato a ritmi alti, senza gol ma con diverse occasioni. La squadra di Sarri mantiene un possesso palla costante ma inefficace e fatica a costruire azioni corali in grado di impensierire la difesa del Verona. Ottima prima mezz’ora di partita per l’Hellas, che dopo una chance con Borini passa in vantaggio al 21′ con Kumbulla, che si vede annullare il gol di testa per fuorigioco.

La Juve non brilla ma bastano due accelerazioni delle sue stelle per creare le occasioni più nitide del primo tempo: al 19′ azione personale di Douglas Costa, che di sinistro al limite dell’area di rigore colpisce la traversa; al 36′ guizzo di Cristiano Ronaldo, che di destro stampa il pallone sul palo dopo essersi liberato da solo al limite dell’area di rigore scaligera.

I gialloblu calano nella seconda metà del primo tempo, CR7 si attiva prima dell’intervallo e va vicino al gol in altre due occasioni, mancando di precisione.

Non si sblocca la partita in avvio di ripresa, è Juric a fare la prima mossa inserendo Verre al posto di Veloso. Sarri allo scoccare del 60′ dà spazio a Dybala, gli fa posto Higuain.

Ronaldo sblocca il match con un grande giocata: al 65′ scambia con Dybala, supera Rrahmani e con una conclusione in diagonale trafigge Silvestri. Per il cinque volte Pallone d’Oro è la ventesima rete in serie A: il fuoriclasse portoghese va a segno per la decima partita consecutiva, record assoluto per un giocatore juventino.

Dentro Pazzini per il Verona, Ramsey per un Douglas Costa ancora infortunato per la Juve. L’Hellas non si è affatto arreso e al 76′ pareggia grazie a un errore di Pjanic, che perde palla al limite della sua area: Borini ne approfitta e davanti a Szczesny non sbaglia. Il pareggio dei padroni di casa forza la mano di Sarri, che all’82’ inserisce De Sciglio per Bentancur, avanzando così Cuadrado in attacco.

Ma il Verona ne ha di più: Borini all’83’ sfiora il vantaggio, un minuto dopo l’Hellas, grazie alla segnalazione del Var, guadagna un rigore per fallo di mano di Bonucci sul colpo di testa d Kumbulla. Dal dischetto Pazzini è implacabile e completa la rimonta del Verona.

SPORTAL.IT | 08-02-2020 22:50

Ronaldo non basta, sconfitta choc della Juve a Verona Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...