Virgilio Sport

Rustu Recber racconta la drammatica lotta contro il Coronavirus

L'ex portiere di Barcellona e Turchia Rustu Recber ha raccontato la sua lotta contro il Coronavirus.

15-04-2020 13:00

Rustu Recber racconta la drammatica lotta contro il Coronavirus Fonte: 123RF

L’ex portiere del Barcellona e della Nazionale turca, Rustu Recber, in un’intervista al quotidiano spagnolo As ha raccontato la drammatica lotta contro il Coronavirus, sostenuta nelle ultime settimane: “Me la sono vista brutta, ora sto bene”.

Rustu è stato ricoverato per due settimane in terapia intensiva, in condizioni molto gravi, poi si è ripreso e dopo un veloce recupero è stato dichiarato fuori pericolo, anche se dovrà stare in isolamento preso la sua abitazione: “La guarigione è stata un percorso lungo e difficile, per dieci giorni sono stato sottoposto a un trattamento previsto dal nostro Ministero della Salute e i medici ci hanno messo grande impegno”.

“Mi resterà l’amore dei miei cari dopo questa esperienza, ci siamo uniti per vincere questa battaglia, alla fine è stato solo un grande spavento, ma ora sto bene e sono felice”.

Rustu ha ringraziato il Barcellona: “In queste situazioni anche i piccoli dettagli hanno una grande importanza e non dimenticherò l’appoggio del club mentre lottavo per la vita, sarò sempre grato al Barça e al presidente Bartomeu”.

“C’è una cura per questo virus – ha continuato il 46enne – che il nostro Ministero della Salute ha implementato qui in Turchia. I medici hanno applicato ampiamente questo metodo per 10 giorni e ci hanno messo un grande impegno. Me la sono vista brutta, ma ora va bene”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...