,,
Virgilio Sport SPORT

Sarri alla Juventus, il bentornato speciale dei tifosi del Napoli

Dopo la presentazione ufficiale la società ha pubblicato un video di interviste in cui i tifosi azzurri parlano del grande ex.

La conferenza stampa di presentazione di Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus resterà uno degli eventi più attesi dell’estate calcistica 2019.

L’ex grande nemico dei bianconeri scelto dalla dirigenza dei campioni d’Italia per proseguire il ciclo di vittorie aperto da Antonio Conte e proseguito da Max Allegri, se possibile provando anche a vincere l’ormai atavico tabù della Champions League.

In giacca e cravatta, sorridente e in vena anche di dispensare battute, Sarri è parso già a proprio agio all’interno del nuovo ambiente di lavoro ed ha risposto senza reticenze anche alle inevitabili domande sull’accoglienza che i tifosi del Napoli riserveranno al grande ex, visto per tre anni come il simbolo della “lotta al potere” e ora capitolato di fronte alle proposte dei vecchi “nemici”.

“Ho vissuto tre anni in cui il mio primo pensiero al mattino era sconfiggere la Juventus, ho dato il 110% e non ci siamo riusciti ma ci riproverei, lo rifarei. Quando uscirò dal San Paolo, saprò che gli applausi o i fischi saranno comunque una dimostrazione di amore" così ha detto Sarri immaginando i possibili fischi dei propri ex tifosi in occasione dello scontro diretto del San Paolo.

Intanto il “bentornato” in Italia a Sarri dopo la stagione al Chelsea l’ha già dato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, che non ha risparmiato qualche frecciata polemica a un anno esatto dalla separazione che precedette l’arrivo sulla panchina del Napoli di Carlo Ancelotti.

Anche la stessa società azzurra ha però voluto “riabbracciare” a proprio modo Sarri. Il club partenopeo ha infatti pubblicato sui propri social network un video con gli auguri ironici di alcuni tifosi intervistati in giro per le vie della città.

Accompagnato dalla didascalia 'Bentornato in Italia Mr Sarri!', il video mostra alcuni napoletani che ammettono: "Sarri è amato, gli abbiamo voluto bene" e poi ancora "Buon lavoro, sei sempre nei nostri cuori", ma c’è anche chi l’ha buttata sullo sfottò e sull’inevitabile scaramanzia. 

Non solo infatti l’auguriod di vincere l'Europa League a quello di battere il record di 91 punti, ma ovviamente arrivando secondo, bensì anche il riferimento ai numeri 13 e 17, considerati avversi dalle persone scaramantiche. Una (ri)accoglienza partenopea dal retrogusto simpatico e genuino, in attesa della prima sfida sul campo…

SPORTAL.IT | 20-06-2019 19:23

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...