,,
Virgilio Sport SPORT

Sconcerti spaventa i tifosi della Juve: Sicuri che sia un affare?

Ulivieri ricorda Simoni con commozione: Volevo essere come lui

Questa stagione cercherà di finirla sfruttando al massimo la rosa a disposizione ma la Juventus che sta per nascere sarà diversa. Quella che Paratici sta costruendo prevede diversi cambi per la prossima stagione ed anche alcuni top-player, sempre considerati intoccabili, dovrebbero dire addio. Il primo della lista è Miralem Pjanic, da anni faro del centrocampo bianconero e per il quale la Juve ha sempre rifiutato offerte allettanti. Tutto questo fino a oggi, perché ora il bosniaco sembra un separato in casa.

Pjanic avrebbe rotto con Sarri ed alcuni compagni

Secondo Repubblica, che ne scrisse nei giorni scorsi, la sua era a Torino è finita e Pjanic ha rotto un po’ con tutti: Sarri ha deciso di farlo cedere perché non lo vede più come centrocampista ideale per il suo calcio, il giocatore ha avuto recentemente problemi anche con alcuni compagni e con la società che non vuole più tenerlo in bianconero. Insomma, rottura e un addio ci sarà a prescindere dalla trattativa col Barcellona.

Per Sconcerti non è un affare cedere Pjanic

Non capisce il motivo di questo divorzio Mario Sconcerti. Sul Corriere della Sera il giornalista ricorda che Pjanic fino all’8 marzo era uno dei migliori centrocampisti europei mentre ora è discretamente rinnegato dalla Juve al punto di volerlo scambiare con un giocatore, Arthur, che della Juve non vuole sentir parlare: “ma è sicura la Juve che scambiarlo con Pjanic sia un affare?”.

Sconcerti dà a Sarri la responsabilità di voler vendere Pjanic

Per Sconcerti la scelta è di Sarri, che trova Pjanic un regista lento e una mezzala che pensa troppo, quindi un’altra lentezza. Il suo regista è Bentancur, forse Tonali, certamente Jorginho: “Pjanic gioca però a calcio come pochi, possibile non trovargli un altro ruolo in squadra? L’errore di fare mercato adesso porta a un piccolo paradosso: resta un terzo di campionato da giocare, c’è tanto da vincere e molto ancora da perdere. Gli allenatori della Juve si confermano o si cambiano alla fine di una stagione quando si conoscono davvero i risultati. Conviene dare troppa forza alle idee future di un tecnico che ha molto da fare ancora col presente?”.

Sconcerti spiega l’involuzione di Higuain

Quindi l’editorialista del Corriere della Sera si sofferma su Higuain e sulla sua involuzione: “Il tramonto è coinciso con l’arrivo di Cristiano Ronaldo. In quel momento Higuain ha perso così tanta centralità nel progetto Juve da essere dato in prestito al Milan e al Chelsea nella stessa stagione. L’anno dopo è tornato ma solo per fare l’apripista a Ronaldo… È stato dato in prestito come un ragazzo al primo contratto. Tornato, ha dovuto inventarsi un mestiere, lui che aveva 75 presenze nella nazionale argentina. Che da quel momento ha naturalmente perso”.

SPORTEVAI | 25-05-2020 09:23

Sconcerti spaventa i tifosi della Juve: Sicuri che sia un affare? Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...