,,
Virgilio Sport SPORT

Scontro Sarri-Pioli, battibecco dopo Milan-Juventus

Il rigore di Ronaldo nel mirino anche di tifosi e addetti ai lavori.

Botta e risposta di fuoco tra Maurizio Sarri e Stefano Pioli nel post partita di Milan-Juventus, terminata 1-1 con il rigore allo scadere di Cristiano Ronaldo. Al 90′ Valeri assegna il penalty ai bianconeri per un fallo di mani di Calabria, che viene colpito sul braccio dalla rovesciata di Ronaldo mentre è di schiena: gli addetti ai lavori sono divisi sulla concessione del tiro dal dischetto, mentre in rete si è scatenata la solita bufera tra tifosi.

Il tecnico del Milan dopo la partita non riesce a trattenere la rabbia: “Mi sono arrabbiato perché a inizio azione c’era un fallo su Ibrahimovic e poi mi ricordo che alla riunione con gli arbitri fecero vedere il rigore col Cagliari e dissero che era un errore, perché il giocatore non vedeva il pallone e saltando era scomposto. Rizzoli dopo Cagliari-Brescia disse che non era rigore e che fu un errore. La stessa cosa è successo a Calabria. Sono confuso perché non capisco più quando è fallo di mano, per me in questo caso non lo era”.

Il tecnico della Juventus Sarri ha rintuzzato l’attacco del collega, rispondendo per le rime: “Con le norme attuali  il rigore è clamoroso. Anche se io non sono completamente d’accordo con la norma, non è che se non mi piace la legge allora vado a delinquere. Non mi sento avvantaggiato perché ce ne era uno prima per la gomitata in faccia a Cuadrado”.

Sarri ha poi commentato la prestazione dei suoi, ancora poco positiva: “Quindici giorni fa stavamo bene, ora stiamo meno bene. Magari tra 15 giorni staremo benissimo, io da questa partita traggo indicazioni positive”.

“Mi preoccupo solo per la salute e mi sento bene… è impensabile una crescita continua, soprattutto in uno sport umorale come il calcio. Sono fasi normali in una stagione, ripartiamo dal palleggio da dietro per tornare pericolosi”.

SPORTAL.IT | 14-02-2020 08:36

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...