Virgilio Sport

Serafini rivela il vero problema del Milan, tifosi indignati

Per il giornalista la prima cosa da risolvere per cambiare passo è una questione di comunicazione interna: basterebbe una semplice videochat.

Pubblicato:

Serafini rivela il vero problema del Milan, tifosi indignati Fonte: Ansa

Quale dovrà essere l’obiettivo del Milan alla ripresa? Quale la strategia da seguire per riportare il club rossonero al vertice, per annullare il gap dalle altre squadre? Se lo chiede Luca Serafini, che nel suo editoriale su Milannews.it fa un’analisi lucida e impietosa, individuando quello che, a suo giudizio, è stato il vero problema degli ultimi anni.

Condotta comune

“Il giorno in cui responsabilmente si potrà ricominciare, la società debba avere molto ben chiaro il cammino”, scrive il giornalista. “Ad oggi sono state troppe le contraddizioni e gli addii per pensare a una condotta comune: se ne sono andati, tutti di pessimo umore, Leonardo, Gattuso e Boban. Mentre Maldini si interroga. Perché questa falcidia? Credo sia evidente l’esistenza di un problema grave di comunicazione interna, di una comunione di intenti condivisa e rispettata”.

La ricetta

Ecco dunque la ricetta di Serafini: “La mia ricetta è che la proprietà e la dirigenza rossonera non aspettino la fine di questa apocalisse per sedersi a un tavolo: usino quelle videochat che tanto vanno di moda per riempire tempo, spazio e sentimenti. L’unico strumento che oggi abbiamo per parlarci riuscendo a guardarci. Traccino e definiscano con rigore ruoli, mansioni e obiettivi”.

Foto ricordo

E infine un desiderio: “Mi piacerebbe che, alla fine, postassero una foto in cui la famiglia Singer, Ivan Gazidis e Paolo Maldini apparissero in conversazione. Semplicemente annunciando: ‘Abbiamo parlato del Milan presente e futuro’. È quello che i tifosi aspettano, senza che sia un sogno”.

Con Malagò

C’è spazio anche per una digressione sul dibattito relativo al ritorno in campo. “Sulla questione calcio e calendari – fa sapere Serafini – sto tutta la vita con il presidente del Coni: penso e scrivo da un mese le stesse cose di Malagò, ne siete testimoni. Fifa, Uefa, governi, federazioni, leghe dovrebbero chiudersi a oltranza (in una videochat) e uscire con un protocollo comune. Che significa linee da seguire, ciascuno secondo la propria realtà e le proprie rinunce. Sì, rinunce: per una volta, rinunce”.

Le reazioni

Tra i commenti dei tifosi all’articolo di Serafini spiccano alcuni post indignati. “Basta con questo Maldini. Ogni anno a pregare che resti ecc ecc. Vuole andare? Non gli sta bene il progetto? Vada!”, scrive caustico un sostenitore deluso. “Uno che porta al Milan Giampaolo… e Pioli… ma dai! Proprio le basi mancano, 6 lordi senza curriculum per fare queste scelte. Vada in serie C a far gavetta e vincere. Giuntoli ha vinto 5 campionati di fila al Carpi“, incalza un altro sostenitore. Alan, invece, è speranzoso: “Ciao Luca, credo che questa sosta forzata farà bene al Milan, molto male invece a chi ci sta avanti. È una sensazione”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...