,,
Virgilio Sport SPORT

Serie A, ecco il terzo esonero

Salta una nuova panchina del massimo campionato dopo quelle di Chievo e Genoa.

05-11-2018 17:35

Dopo un quarto di campionato già disputato, la classifica della Serie A inizia a delinearsi. Il gruppo delle 20 squadre sembra diviso in quattro tronconi: le prime tre a giocarsi lo scudetto, Milan e Lazio, in attesa del possibile rientro della Roma, per gli altri posti in Champions, una folta schiera di squadre in lotta per l’Europa League e il gruppo di 6-7 pericolanti a caccia della salvezza. Tre di queste si sono già affidate alla carta della disperazione, quella del cambio di allenatore. Dopo Chievo e Genoa, è toccato all’Empoli. Aurelio Andreazzoli è stato infatti sollevato dall’incarico dal presidente degli azzurri Fabrizio Corsi, a tre giorni dal pesantissimo rovescio in casa del Napoli, vittorioso per 5-1.

Il tecnico nativo di Massa paga una classifica deficitaria, che vede il neopromosso Empoli penultimo insieme al Frosinone, con appena sei punti in classifica, la metà dei quali peraltro ottenuta alla prima giornata, quando il 2-0 interno contro il Cagliari sembrava essere il preludio di un campionato tranquillo, sulla scia dei record battuti dai toscani nello scorso campionato di Serie B, letteralmente stravinto proprio grazie al cambio di allenatore avvenuto poco prima di Natale, quando Andreazzoli fu chiamato a sorpresa per sostituire Vincenzo Vivarini, che pure aveva lasciato la squadra in zona playoff. Quello che parve un azzardo si rivelò invece una scelta felice, perché Andreazzoli coniugò risultati e bel gioco restando addirittur imbattuto per tutte le 23 panchine vissute nel torneo cadetto.

L’adattamento alla A, dove l’allenatore classe ’53 aveva diretto solo la Roma nella seconda parte della stagione 2012-2013, si è però rivelato più sofferto del previsto. Il pareggio interno in rimonta contro il Milan e la bella prova contro la Juventus, quando l’Empoli si portò in vantaggio per poi arrendersi a un rigore e a una magia di Ronaldo, non sono bastati all’ex collaboratore tecnico di Luciano Spalletti alla Roma, che paga caro il crollo del San Paolo. Per mantenere la categoria appena riconquistata Corsi ha quindi deciso di non indugiare ulteriormente, correndo ai ripari proprio alla vigilia di una serie di impegni meno proibitivi.

L’Empoli è infatti atteso da tre scontri diretti nelle prossime quattro partite, contro Udinese, Spal e Bologna, due dei quali in casa. La missione salvezza dovrebbe essere affidata a Giuseppe Iachini. Proprio in vista di possibili chiamate dalla Serie A il tecnico marchigiano, fermo dopo la mancata riconferma del Sassuolo al termine della scorsa stagione, ha appena messo in standby la proposta della Grecia che gli aveva proposto un biennale per fare il ct.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...