,,
Virgilio Sport SPORT

Serie A, Milano in vetta dopo 10 anni: La sfida passa anche da Theo Hernandez e Hakimi

Le milanesi in vetta dopo 10 anni saranno protagoniste della lotta scudetto. Questo grazie anche allo loro frecce Hakimi e The Hernandez

Che bella questa Serie A! Quasi tutti noi abbiamo pronunciato questa frase nel corso di questi mesi di campionato. Dopo una tirannia della Juventus durata un decennio, sembra che le cose stiano cambiando, e che il tavolo delle pretendenti si stia allargando sempre di più. Certo, non siamo neanche a metà strada e le cose possono cambiare molto rapidamente, ma il merito delle concorrenti rimane. In particolare, Inter e Milan stanno disputando fin qui un campionato molto importante. Se per i nerazzurri era quasi scontato, con Antonio Conte abituato a lavorare concentrandosi esclusivamente sul campionato, sorprende tutti lo stato di forma del Milan di Stefano Pioli: una squadra con 3 soli campioni veri in rosa (Ibrahimovic, Donnarumma e The Hernandez) ma che fin qui sta sovra-performando in maniera più che inaspettata. E probabilmente proprio dallo stato di forma di Theo hernandez (da una parte) e di Hakimi (dall’altra) dipenderanno le fortune delle due compagini. 

Si perchè i parallelismi tra questi due giocatori sono enormi e innegabili, a cominciare da quella che è la loro caratteristica primaria: la velocità. Entrambi impressionano per la velocità di punta che riescono a raggiungere (introno ai 35 Km, un po di più Hakimi) demolendo in pochi secondi qualsiasi tentativo di organizzazione difensiva. Questo tipo di terzini sono le armi in più delle squadre moderne, capaci di agire sia da esterni puri, sia da registi mascherati (la stessa cosa che succede alla Juventus con Cuadrado), che da veri e propri bomber. 

Perchè nonostante siano difensori, il contributo offensivo fornito alla squadra è degno dei migliori centrocampisti di inserimento: 4 gol e 5 assist in tutte le competizioni per Theo Hernandez, 4 gol e 4 assist per Hakimi, entrambi nella Top-5 d’Europa (il primo è Angelino del Lipsia, con 8 gol e 6 assist).

Ma i parallelismi tra i due non finiscono qui. Non tutti sanno, infatti, che Theo e Hakimi condividono un passato comune al Real Madrid. Hanno giocato insieme solo una stagione (2017-2018) salvo poi prendere strade differenti, chiusi in Spagna da due mostri sacri come Marcelo e Carvajal, non certo gli ultimi arrivati. 

Questa Serie A è veramente bella anche grazie ai giovani talenti che stanno finalmente tornando a popolare le nostre squadre. Theo Hernandez e Hakimi sono alcuni dei migliori esempi della prossima generazione di calciatori, quella destinata a dominare il gioco in modo fisico, tecnico, e che faranno della rapidità di esecuzione il proprio punto di forza. Perchè questo, piaccia o no, è il futuro del calcio. 

Milan e Inter se li coccolano, li bastonano quando serve (più Hakimi che Theo), ma sono senza discussione al centro del progetto tecnico delle due squadre. E chi sarà in grado di primeggiare tra questi due, magari deciderà il campionato. Le Milanesi son tornate, e che vinca il migliore.

OMNISPORT | 25-12-2020 17:00

Serie A, Milano in vetta dopo 10 anni: La sfida passa anche da Theo Hernandez e Hakimi Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...