,,

Virgilio Sport SPORT

Spalletti: "Mediocre chi non capisce"

Il momento è delicato: il tecnico dell'Inter manda un messaggio ai suoi giocatori.

Durante la conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa League contro l'Eintracht Francoforte, Luciano Spalletti ha parlato dell'emergenza che affligge i nerazzurri: "Se io mi lamento mi qualifico? Saremo in 11? Si gioca in 11 o in meno? Abbiamo tutti quelli che servono per vincere la partita".

"Spero che la prima cosa che abbiano focalizzato i miei calciatori è che questo sia un momento importantissimo del nostro campionato – si augura il tecnico toscano -. Dobbiamo pensare a giocare la partita che abbiamo davanti e non alla parte di campionato che ci manca. E ci arrivammo con le carte in regola perché è vero che si fa credere sempre che il migliore è quello che manca, ma i migliori sono quelli che ci sono. Non ci sono trucchi da un punto di vista psicologico, quelli che vanno dentro devono saper motivarsi per l'importanza della partita e la causa che abbiamo da portare a termine".

"Chi non riesce a capire il momento, che si deve motivare fino a tal punto e che deve essere all'altezza della situazione che si va a incontrare rimane sempre un mediocre. Ci sono momenti dove bisogna metterci qualcosa di più perché le capacità, se gioca nell'Inter, ci sono tutte" ha detto Spalletti.

Su Perisic: "E' sempre importante per noi perché è quello che ha le caratteristiche di corsa, fisicità sulle palle inattive e riesce a dare una mano, a chiudere i traversoni degli esterni. Purtroppo all'andata ha avuto un affaticamento e non è riuscito a dare il meglio, spero che questi giorni di recupero gli abbiano permesso di rimettersi a posto. Il suo apporto è fondamentale per la nostra squadra. Lui ha più qualità dentro lo stesso calciatore nel senso che è tecnico, resistente, bravo a salutare l'avversario e a fare rientri importanti".

Sull'impresa della Juventus contro l'Atletico Madrid: "Vanno fatti i complimenti perché ha disputato una grande partita, personalmente mi piace evidenziare il lavoro di Allegri. Quello che dovremmo riuscire a prendere è il carattere dentro le partite che contano, il fatto che uno riesce a fornire tutto il suo bagaglio per l'importanza del match e non si fa intimorire dall'eccezionalità dell'evento. Più eccezionale è l'evento, più bisogna diventare forti perché ho davanti persone di spessore, uomini di valore, perché se fosse una cosa normale potrebbero stare tutti in quella situazione". 

SPORTAL.IT | 13-03-2019 15:00

Spalletti: "Mediocre chi non capisce" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...