,,
Virgilio Sport SPORT

Dramma nell'Ultrarace, atleta fulminata in Alto Adige

Il dramma presso il lago di San Pancrazio.

Tragedia alla Sudtirol Ultra Skyrace. Sabato sera un’atleta norvegese è stata uccisa da un fulmine presso il lago di San Pancrazio. Il dramma è avvenuto intorno alle 19.15, quando un gruppo di atleti stava transitando per la località a circa 2.120 metri di altitudine ed è stato sorpreso da un temporale.

La gara era stata interrotta circa mezz’ora prima della tragedia, a causa del maltempo, e molti atleti erano stati fermati ad Antran, presso il Rifugio Punta Cervina e presso il Rifugio Kesselberg. Alcuni concorrenti però si trovavano nelle tratte intermedie al di fuori della portata del personale responsabile del controllo del percorso, tra cui il gruppo con la sfortunatissima norvegese.

L’atleta, di 44 anni, è stata colpita da un fulmine: nonostante l’intervento del soccorso alpino e dell’elisoccorso, chiamati dagli altri atleti, la donna è deceduta poco dopo l’arrivo all’ospedale a Bolzano. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per i rilievi previsti dalla legge.

“Siamo sconvolti dall’accaduto”, ha dichiarato Josef Günther Mair, direttore del comitato organizzatore della Sudtirol Ultra Skyrace. “Ai famigliari della vittima esprimiamo le nostre più sentite condoglianze”. Le premiazioni in programma domenica sono state cancellate.

Nella mattinata di sabato il maltempo stava per mietere un’altra vittima: un atleta spagnolo era stato colpito da un fulmine mentre partecipava al Bei K3, gara di skyrunning sul Rocciamelone, in Valle di Susa. L’uomo, stordito, è stato trasportato in elisoccorso in ospedale, ma non ha riportato gravi lesioni.

SPORTAL.IT | 28-07-2019 11:56

Dramma nell'Ultrarace, atleta fulminata in Alto Adige Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...