,,

Virgilio Sport SPORT

Un grande campione in soccorso della Ferrari

A Maranello si è rivisto Jody Scheckter.

Tra i tanti piloti che si sono laureati campioni del mondo con la Ferrari, uno ha un posto di riguardo nel cuore dei tifosi, pur avendo conquistato un solo titolo. Di Jody Scheckter hanno sentito parlare tutti quelli che tengono alla Rossa di Maranello, se non altro perché il sudafricano fu l’ultimo a vincere il Mondiale prima dell’epopea di Michael Schumacher. Vent’anni di attesa, dal 1979 al 2000, un intervallo che tutti sperano di non dover rivivere ai giorni d’oggi, ma che intanto è già aggiornato a 12 anni, risalendo al 2007 l’ultimo Mondiale vinto dalla Ferrari, con Kimi Raikkonen.

Allora, per risollevare il morale dell'ambiente dopo un inizio di stagione da incubo, Scheckter ha fatto visita alla Ferrari nella giornata di martedì. Il primo passaggio in azienda è stato presso le aree dedicate alla produzione delle auto di serie, in particolare le linee di assemblaggio delle vetture V8 e V12, la Nuova meccanica e il dipartimento Ferrari Classiche, concludendo poi il proprio “tour” presso la Gestione Sportiva.

Presso la pista di Fiorano, l’ex pilota sudafricano è stato invitato ad entrare nel garage di F1 Clienti, dove ha potuto ammirare un numero record di monoposto Ferrari manutenute dai meccanici di Corse Clienti.

Immancabile l’in bocca al lupo da tifoso doc in vista del Gp dell’Azerbaigian, a Baku, in programma il maggio. Prima, però, Scheckter si è incontrato con il Team Principal e Managing Director Mattia Binotto, che lo ha “scortato” nei reparti della Nuova Ges. Infine ecco la visita insieme a Piero Ferrari, delle aree nelle quali le monoposto di Formula 1 vengono ideate e progettate fino a prendere forma.

Scheckter, classe 1950, arrivò alla Ferrari nel 1979 dalla Wolf, restandovi per due stagioni e riuscendo ad aggiudicarsi il titolo mondiale già al primo anno grazie a tre vittorie, l’ultima delle quali nel memorabile Gp d’Italia a Monza, quando il sudafricano arrivò sul traguardo in parata con il compagno di scuderia Gilles Villeneuve, realizzando una doppietta che nella corsa di casa a Maranello mancava dal 1966. 
 

SPORTAL.IT | 17-04-2019 11:44

Un grande campione in soccorso della Ferrari F1: GP Shanghai 2019 Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...