,,
Virgilio Sport SPORT

Un milanista è il peggiore d'Europa e un altro è nella Top 10

Ecco la classifica dei più negativi per rendimento in campo.

Hakan Calhanoglu non ha convinto in questo inizio di stagione, la sua prima con la maglia del Milan.

In Inghilterra però si è andati oltre una "normale" bocciatura, visto che il centrocampista turco, arrivato in estate dal Bayer Leverkusen, è stato eletto come il peggior giocatore in Europa dall'inizio dei vari campionato nazionali.

Secondo il Guardian, Calhanoglu è risultato il più negativo per rendimento in campo attraverso una speciale classifica che ha utilizzato i dati provenienti dal sito sportivo di analisi statistica whoscored.com.

Tra l'altro, nella Top 10 di questa ben poco invidiabile classifica c'è anche un altro rossonero: un po' a sorpresa infatti c'è anche il nome di Gianluigi Donnarumma, nono, alle spalle di un altro rappresentante della serie A come Kevin Strootman.

Questa la top 10:

1° posto – Hakan Calhanoglu (Milan)
2° posto – Gylfi Sigurdsson (Everton)
3° posto – Thiago Alcantara (Bayern)
4° posto – Jason Puncheon (Crystal Palace)
5° posto – Emil Forsberg (Lipsia)
6° posto – Ander Herrera (Manchester United)
7° posto – Eden Hazard (Chelsea)
8° posto – Kevin Strootman (Roma)
9° posto – Gianluigi Donnarumma (Milan)
10° posto – Yoan Cardinale (Nizza)

Una pesante bocciatura per il faraonico mercato del Milan, di cui si è tanto discusso e su cui sta lavorando anche la commissione fair play della UEFA, a cui i dirigenti rossoneri hanno presentato il nuovo piano economico con la speranza di ottenere il "voluntary agreement" da parte del massimo organismo del calcio europeo.

Il piano presentato dal Diavolo dovrà essere molto più realistico rispetto a quello di qualche mese fa: secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, l'amministratore delegato Marco Fassone dovrà innanzitutto fornire un business plan per il mercato cinese solido e ben avviato, con le prove dell’esistenza di contratti già stipulati, con prospettive concrete di fatturato. Inoltre, Yonghong Li dovrà offrire coperture e garanzie finanziarie per coprire i costi correnti della società. 

In caso di via libera, il Milan potrà coprire il deficit immettendo altra liquidità, con il vantaggio che i conti del 2017-18, appesantiti dal faraonico mercato estivo e dall'innalzamento del monte ingaggi, non sarebbero presi in considerazione. Quello che conta sarebbe invece il triennio 2018-21, nel quale il Milan dovrà dimostrare di poter aumentare i ricavi per rispettare i parametri del fair play.

Se non si dovesse trovare un accordo, entrerà in vigore il cosiddetto "settlement agreement", ovvero un regime di patteggiamento con sanzioni che potrebbero limitare molto gli investimenti rossoneri, anche sul mercato.

Sullo sfondo, resta sempre lo scenario peggiore: se Yonghong Li non dimostrerà di essere in possesso delle giuste garanzie finanziarie, allora il Fondo Elliot potrebbe rilevare il club.

SPORTAL.IT | 10-11-2017 13:46

Un milanista è il peggiore d'Europa e un altro è nella Top 10 Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...