,,
Virgilio Sport SPORT

MotoGp, Valentino Rossi al veleno con Marc Marquez

Il Dottore molto deluso: "Solito problema alla gomma, c'è qualcosa che non va".

Valentino Rossi ha mandato una frecciata a Marc Marquez, fresco vincitore dell’ottavo Mondiale in carriera, e ora a -1 dai titoli vinti dal Dottore: “Marquez domina come facevo io quando ero al top. Penso che gli sarà facile prendermi. Sono dispiaciuto perché nella mia carriera ho buttato via tre titoli. O meglio, due li ho buttati e uno, invece, me lo hanno fatto perdere. Ma comunque sono tre”. Il riferimento è al Mondiale 2015 vinto da Jorge Lorenzo tra le polemiche.

Il numero 46 ha poi commentato molto amareggiato la sua prestazione nel Gran Premio della Thailandia, che lo ha visto chiudere all’ottavo posto, lontanissimo dal vincitore del Gp  Marquez (quasi 19 secondi di distacco). “Sempre lo stesso problema: dopo sette, otto, nove giri inizio a faticare molto con la gomma posteriore”.

“Sembra che abbiamo una mancanza di grip sul retro, ma allo stesso tempo stressiamo maggiormente lo pneumatico, che dunque ha un calo prestazionale. Sfortunatamente, ho dovuto rallentare. Questo Gran Premio è stato molto simile per me al precedente, il che significa che c’è qualcosa che non va. Questo non è il nostro vero potenziale“, si rammarica il Dottore.

A Buriram in mattinata le sensazioni erano buone: “Mi sentivo a mio agio, ero veloce nel warm-up. Il mio ritmo non è stato così male, anche se avevo la gomma usata. In gara, a parità di mescola, anche se nuova, ho invece avuto più problemi. Dobbiamo migliorare e capire la situazione, perché abbiamo ancora quattro gare da fare e dobbiamo continuare a provarci”.

“Adesso proveremo qualcosa di nuovo in Giappone, vogliamo essere più competitivi. I primi tre oggi erano significativamente più veloci, avrei dovuto lottare con Dovizioso e Morbidelli per il quarto posto, e invece…”.

Molto cupo dopo la corsa anche Andrea Dovizioso, quarto e troppo lontano da Marquez: “Undici secondi di svantaggio sono pesanti, abbiamo lavorato ma questa è la sura verità. Siamo migliorati durante il week-end ma non a sufficienza, ci abbiam creduto ma da subito ci siamo allontanati. Siamo rimasti costanti, ho gestito gli altri piloti ma davanti andavano troppo forte. Dobbiamo migliorare su certi aspetti, abbiamo le nostre caratteristiche ma ogni anno la MotoGp cambia parecchio per tutti. Le gomme sono diverse, nessuno gestisce più e dunque ci siamo trovati in situazioni diverse. Stiamo cercando di adeguarci, ma Marquez ha fatto la differenza”.

Quando c’è un gap, non riusciamo a fare nulla. Quello che abbiamo ce l’hanno tutti, dobbiamo adeguarci a queste gomme e bisogna migliorare. Il risultato è quello che conta a fine gara, così come il gap: undici secondi sono complicati da mandare giù. Le gomme Michelin? Non è possibile avere una risposta. Gli ingegneri stanno provando a studiare e a guardare nel dettaglio cosa non va. Ma queste gomme le hanno tutti ed è un problema con il quale anche altri hanno lavorato. Dobbiamo migliorare“.

SPORTAL.IT | 06-10-2019 17:54

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...