,,
Virgilio Sport SPORT

Valentino Rossi riparte dal 2018: "Yamaha, ora facciamo meglio"

Presentata la nuova M1, il Dottore individua i punti su cui concentrarsi nella nuova stagione dopo un 2017 deludente.

Valentino Rossi punta a un 2018 di altissimo livello dopo un 2017 che invece è stato per molti versi da dimenticare. Lo si capisce dalle sue dichiarazioni rilasciate a Madrid in occasione della presentazione della nuova M1 con cui lui e Maverick Viñales tenteranno l’assalto a un titolo mondiale che la casa di Iwata ha centrato l’ultima volta nel 2015 con in sella Jorge Lorenzo.

“I test sono molto importanti per capire cosa accadrà durante la stagione – l’osservazione a caldo di Valentino -. Sicuramente si potrà migliorare la moto in corso d’opera, ma di solito quello che succede durante i test è simile a quello che accade in stagione. Dobbiamo lavorare sodo, perché la stagione scorsa non è stata il massimo per me e per il team e possiamo fare meglio. Possiamo farlo concentrandoci sulla moto, l’elettronica e tutti quei piccoli dettagli necessari per essere veloci e sfruttare le gomme in maniera migliore rispetto al 2017. Una delle chiavi della scorsa stagione è stata proprio quella”.

Per il Dottore, tra l’altro, sarà la 23esima stagione nel Motomondiale e la 19esima nella classe regina (17esima da quando si chiama MotoGP). “Difficile spiegare cosa comportino 23 anni di esperienza – il suo commento -, più o meno è sempre la stessa cosa quando si riparte in
questo periodo. Dipende molto dalle motivazioni che hai, se ancora ti piace guidare la moto. Ma ora io lo faccio con più esperienza e questo mi è di aiuto per risolvere i problemi che si presentano durante la stagione”.

Il 2017 fu caratterizzato anche dall’infortunio prima di Misano, arrivato durante una sessione di allenamento al suo Ranch: “Per me è molto importante continuare ad allenarmi. Io e mio fratello lo facciamo in palestra, ma cerchiamo ditrascorrere del tempo cercando di fare cose diverse. Abbiamo la nostra pista, ci divertiamo, ma dobbiamo cercare di fare un pochino meno soprattutto per ragioni di sicurezza. Lo scorso anno ho subito un brutto infortunio in allenamento, cercherò di allenarmi correndo un pochino di rischi in meno”.

Fenomenale anche il suo recupero, arrivato in soli 21 giorni: “In queste situazioni sono decisive le sensazioni che hai. Io mi sono infortunato a settembre, in un brutto
momento della stagione. Ero in buona forma e aspettavo la gara di Misano, la mia gara di casa, un Gp importante. Per me è stata dura, ma non ho mai sentito troppo dolore questa volta. Nel 2010 avevo avuto lo stesso infortunio, ma stavolta ho sofferto meno . La cosa più importante è sempre cercare di tornare in moto il prima possibile, come ho fatto”.

SPORTAL.IT | 24-01-2018 14:05

Valentino Rossi riparte dal 2018: "Yamaha, ora facciamo meglio" Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...