Virgilio Sport

Italia-Iran 3-0 volley Preolimpico: Rinaldi spaziale, azzurri non sempre brillanti. Ora Cuba e Brasile

Italia-Iran in tempo reale: quinta partita del Preolimpico Azzurro, serve una vittoria per non perdere il pass per Parigi 2024. Italia appaiata a Cuba in classifica con 9 punti, guida la Germania a 12

Ultimo aggiornamento 06-10-2023 23:02


Riassunto dell'evento

Preolimpico Volley maschile

Venerdì 6 ottobre 2023, ore 18.30

ITALIA 3 25 25 25
IRAN 0 22 22 23

La classifica del gruppo A. Le prime due si qualificano per l’Olimpiade di Parigi 2024.

Germania 12; Brasile 10; Cuba e Italia 9, Repubblica Ceca e Ucraina 4; Iran 3; Qatar 0

SEGUI ITALIA-IRAN IN DIRETTA SU NOW!

Italia-Iran

  1. Ci siamo. Per come si è messa oggi – sfida incrociata tra Cuba e Brasile – non possiamo che essere soddisfatti. Perché i carioca hanno fermato i cubani a 9, sono saliti a 10 ma l’Italia di Fefè s’è presa contro l’Iran tre punti d’oro.

    Saliamo a 12 in classifica nel gruppo A, in testa con la Germania che ha una gara in meno. Significa che, comunque vada tutto il resto, laddove Giannelli e compagni si portassero a casa altrettante vittorie nelle prossime due partite contro Cuba (sabato) e Brasile (domenica), saremmo qualificati per le Olimpiadi 2024.

    Tre finali di set di carattere contro gli iraniani, qualche fase di stanca in mezzo. Rinaldi s’è preso tutta la squadra in groppa e ha dato la sterzata decisiva nel secondo e nel terzo parziale. Fefè resta concentrato, sa che siamo solo all’inizio e il difficile deve ancora venire. L’Italia ha nelle corde i prossimi due successi?

    Sì ma Cuba non può perdere o è fuori e il Brasile ha una spinta, quella di casa, che potrebbe essere vitale.  

  2. 3 set
    Italia-Iran 25-23

    Momento topico, Italia impeccabile. Gli azzurri si impongono 3-0, archiviano il primo dei tre match point del fine settimana e adesso è vietato sbagliare: contro Cuba domani e contro il Brasile domenica dobbiamo vincere. Due successi ci portano dritti a Parigi 2024.

    19:59
  3. 3 set
    Italia-Iran 23-23

    Incredibile assistere alla specularità di tre finali di set che hanno in comune l’exploit azzurro dopo una fase centrale di difficoltà. Quando l’Iran prova a chiuderla, l’Italia dice no. Shahrooz e Valizadeh ci prendono a pallate ma torniamo a beneficiare del miglior Rinaldi possibile. Ancora lui: Tommaso si catapulta in prima, seconda e terza linea; schiaccia e mura.

    19:57
  4. 3 set
    Italia-Iran 17-18

    Restano sul pezzo gli iraniani che provano a tenere accesa la speranza di giocarsi il quarto set. Kazemi prova a strafare, gli azzurri si tengono a una lunghezza di svantaggio. E’ il momento di Mosca: si prende la scena, schiacciata e muro in sequenza, non ci facciamo sfilare.

    19:51
  5. 3 set
    Italia-Iran 13-14

    C’è!! La reazione azzurra c’è: non poteva essere quella della prima parte di terzo set, l’Italia. Torniamo di prepotenza e con agonismo: Khanzadeh e Kazemi ci regalano un paio di punti, gli altri se li vanno a prendere Galassi e Mosca

    19:46
  6. 3 set
    Italia-Iran 5-10

    Siamo improvvisamente usciti dal set: stiamo lasciando campo aperto all’Iran, Kazemi e Javad ci puniscono, siamo poco reattivi, funziona la ricezione ma non la ripartenza. Stiamo rincorrendo.

    19:41
  7. 3 set
    Italia-Iran 4-7

    Fase equilibratissima, cambio palla e punto. Terzo set per ora senza padrone: Javad e Kazemi ce la mettono tutta per tenere il ritmo di un Rinaldi spaziale, esploso all’improvviso. Sta facendo la differenza in casa Italia.

    L’Iran prova la minifuga con Kazemi e Nasri. Potrebbe essere un momento di svolta del set ma Fefè spezza il gioco. Break Italia.

    19:36
  8. 2 set
    Italia-Iran 25-22

    Invertire il trend e l’inerzia. Fare come accaduto alla fine del primo set, esserci quando conta: nel forcing finale, gli azzurri rispondono di nuovo presente e svelano l’enorme divario tecnico che esiste tra le due compagini. Tre monster block consecutivi di Rinaldi creano un varco nel quale occorre solo infilarsi. Il punto decisivo è ancora suo: epilogo mostruoso, i compagni gli rendono atto. Italia-Iran due set a zero.

    19:29
  9. 2 set
    Italia-Iran 20-20

    Sono i minuti di Nasri: infila due schiacciate a distanza ravvicinata, incita i compagni, ci crede. Javad ci tende una mano con un servizio che non ha fortuna, Kazemi ci punisce di nuovo. Stiamo subendo il gioco iraniano  ci teniamo aggrappati con Romanò.

    19:24
  10. 2 set
    Italia-Iran 16-17

    Si torna a giocare punto a punto. Sanguinetti e Romanò sbagliano in attacco, Jelveh ci punisce e trova il primo vantaggio della gara per l’Iran.

    De Giorgi richiama tutti, così non va bene. Time out.

    19:19
  11. 2 set
    Italia-Iran 13-12

    I timore? Lo stesso del primo set. Dopo essersi costruita un cuscinetto, l’Italia lo vanifica. Valizadeh infila due punti in sequenza, Michieletto si vede chiamare un fallo dubbio per una trattenuta, l’Iran cavalca l’onda e torniamo al dejavu. Da +6 Italia a +1 Italia.

    19:16
  12. 2 set
    Italia-Iran 11-4

    Altra Italia: ora va bene tutto. Attacco, ricezione, difesa, battuta. Stiamo giocando sulle ali dell’entusiasmo. Michieletto e Galassi si sono caricati la squadra sulle spalle, azzurri padroni del gioco.

    19:09
  13. 2 set
    Italia-Iran 7-2

    Adesso prendiamo il largo e ci costruiamo un margine che dovrebbe garantirci respiro. Sanguinetti è splendido nel prendere controtempo il muro, Kazemi e Nasri ci regalano un paio di punti.

    19:06
  14. 2 set
    Italia-Iran 3-1

    Ora si gioca con scioltezza ma De Giorgi, memore degli errori del primo set, invita costantemente a restare concentrati. Li vuole tutti in partita con la testa: Michieletto, Romanò, Sanguinetti è un trittico d’attacco che ci fa felici.

    19:03
  15. 1 set
    Italia-Iran 25-22

    Primo set azzurro: Romanò e Rinaldi ci tirano fuori dal pantano in cui eravamo infilati da soli. Dilapidato un vantaggio di 6 punti, gli Azzurri hanno tremato ma sono rimasti concentrati, venendo fuori quando occorreva. Per l’Italia, strada in discesa.

    18:59
  16. 1 set
    Italia-Iran 21-21

    Serve un finale impeccabile, il set continua a essere nelle mani degli azzurri che lo hanno gestito e comandato fin dalle prime battute.

    L’eccesso di fiducia nei propri mezzi, tuttavia, ha giocato lo scherzo peggiore perché l’Iran, in silenzio, ha vanificato gli sforzi dell’Italia.

    Kazemi non ne sbaglia una, Rinaldi mani out. Aggancio itraniano. Ora soffriamo, Fefè lo ha capito e prova a scuotere il roster.

    18:54
  17. 1 set
    Italia-Iran 18-17

    Restiamo a distanza di sicurezza ma corriamo troppi rischi e vanifichiamo spesso la giocata con attacchi poco lucidi. Jelveh e Romanò si scambiano il favore con due errori in schiacciata, Michieletto cerca di dare la scossa agli azzurri con un pallonetto al bacio e una bordata a mano aperta. Poi sbaglia Sanguinetti e gli iraniani i portano a -1

    18:49
  18. 1 set
    Italia-Iran 16-13

    Flessione azzurra e crescita contemporanea dell’Iran che si sta riportando sotto: De Giorgi ha optato per un’Italia rivoluzionata con un sestetto misto tra titolari e riserve: ottimo l’impatto, non altrettanto positivo il proseguo. Si sblocca Romanò con un bolide, gli errori in battuta di Valizadeh e Kazemi ci riportano in allungo. Esfandiar prova a restarci addosso.

    18:46
  19. 1 set
    Italia-Iran 11-7

    Minibreak iraniano, azzurri eccessivamente leggeri, pagano in questa fase un eccesso di sicurezza. Sbertoli e Sanguinetti vanno out con la manata, Nasri a segno, Galassi al servizio centra la rete.

    18:43
  20. 1 set
    Italia-Iran 10-4

    E’ il momento di Rinaldi: Tommaso si prende la scena in schiacciata e a muro. Mani preziose che ci consentono di allungare il divario, beneficiamo ancora di un Iran impreciso in affondo, male in ricezione.

    18:40
  21. 1 set
    Italia-Iran 6-1

    L’Italia prova a scappare e lo fa con eccessiva facilità: Kazemi ed Esfandiar rendono più agevole il compito azzurro con errori gratuiti.

    Sanguinetti è in partita, affonda subito. Siamo compatti, bene così

    18:37
  22. 1 set
    Italia-Iran 3-0

    Grinta, carattere, determinazione: gli Azzurri partono forte e dettano il ritmo. Giannelli prende per mano i compagni, Michieletto comincia a sentenziare, Romanò è un martello. Riceviamo bene e serviamo ancora meglio. Primo break italiano. Sfruttiamo a dovere le incertezze avversarie.

    18:32
  23. Pre
    Cuba sabato, Brasile domenica

    Cuba sabato, Brasile domenica: si deciderà nel fine settimana il corso azzurro verso Parigi. Un dentro o fuori che non può prescindere da oggi: una eventuale debacle non calcolata contro l’Iran renderebbe la strada verso le Olimpiadi in salita.

    Passano le prime due, la classifica dice: Germania 12, Brasile 10, Italia e Cuba 9. Germania e Italia con 4 gare disputate, Brasile e Cuba 5.

    18:29
  24. Pre
    L'ultimo incontro

    A giugno, nell’ultimo precedente tra le due nazionali, disputato in Nations League, finì 3-0 per gli azzurri in coda a una partita combattuta per davvero soltanto nel terzo set. Ripetere quel canovaccio non sarebbe affatto male.

    18:15
  25. Pre
    L'eterno Mousavi

    L’Iran sulla carta è avversario morbido: sin qui ha battuto soltanto il modesto Qatar per 3-1, con Saber Kazemi, stella dello Shahradi Urmia (uno dei club principali del paese), unica vera minaccia assieme all’eterno Mousavi, classe 1986, visto all’opera anche a Piacenza un paio di stagioni fa.

    18:06
  26. Pre
    Il dubbio Mosca-Sanguinetti

    Possibili novità? Al massimo Mosca al posto di Sanguinetti, anche se dopo aver disputato da titolare la semifinale europea contro la Francia il buon Leandro non ha avuto più chance di partire dall’inizio, nemmeno nel torneo di Rio.

    18:06
  27. Pre
    Il sestetto azzurro

    Difficile che De Giorgi rinuncia a ripartire dal sestetto ammirato sin dall’inizio del torneo, con Giannelli in regia e Romanò opposto, Lavia e Michieletto in banda, Galassi e Sanguinetti al centro e Balaso libero.

    17:55
  28. Pre
    Riscattare la sconfitta contro la Germania

    La ripassata subita dalla Germania ha detto che a questo livello è bene diffidare da qualunque avversario.

    L’Italia ha mostrato segnali di cedimento soprattutto a livello fisico e mentale, perché in coda a un’estate lunghissima è inevitabile dover pagare dazio alla stanchezza.

    17:50
  29. Pre
    Il cammino Preolimpico dell’Italia
    • 30 settembre 2023: Italia– Rep. Ceca 3-1
    • 1 ottobre 2023: Italia– Qatar 3-0
    • 3 ottobre 2023: Italia– Ucraina 3-0
    • 4 ottobre 2023: Italia– Germania 1-3
    • Venerdì 6 ottobre2023, ore 18:30Italia – Iran
    • Sabato 7 ottobre2023, ore 18:30Italia – Cuba
    • Domenica 8 ottobre2023, ore 15Italia – Brasile
    17:43
  30. Pre
    I 14 di De Giorgi

    Palleggiatori

    Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli

    Schiacciatori

    Mattia Bottolo, Daniele Lavia, Alessandro Michieletto, Tommaso Rinaldi.

    Centrali

    Lorenzo Cortesia, Gianluca Galassi, Leandro Mosca, Giovanni Sanguinetti.

    Opposti

    Alessandro Bovolenta, Yuri Romanò

    Libero

    Fabio Balaso, Leonardo Scanferla

    17:41
  31. Pre
    Ci serve un 3-0 senza appello

    Insomma, per andare sul sicuro bisognerà intanto battere l’Iran, e possibilmente con un 3-0 rotondo, in grado di spazzar via ansie e paure.

    L’ideale certo sarebbe evitare di arrivare a giocarsi tutto contro il Brasile domenica pomeriggio (alle 15 italiane, cioè nella mattinata di Rio: fischio d’inizio alle 10!), quando a quel punto la torcida verdeoro potrebbe rivelarsi un altro fattore particolarmente ostico, un po’ come successo due settimane fa alla nazionale femminile, piegata nello scontro decisivo del proprio torneo di qualificazione dalle polacche, padrone di casa.

    16:15
  32. Pre
    La sfida diretta con Cuba

    Cuba-Brasile, il match che ha preceduto la sfida tra Italia-Iran, di per rappresenta già una sfida cruciale anche per il destino degli azzurri: la vittoria dei carioca per 3-1 consente ai brasiliani di portarsi al secondo posto in graduatoria e mette un freno ai cubani. Non poteva che andare meglio di così. La sfida in programma domani alle 18,30 italiane proprio tra Cuba e la nazionale di De Giorgi, in caso di vittoria odierna potrebbe rappresentare un trampolino di lancio decisivo per gli Azzurri in ottica secondo posto.

    Attenzione: occorre ricordare che, a parità di punti, verranno presi in esame nell’ordine quoziente set, quoziente punti e soltanto in ultima analisi il risultato dello scontro diretto.

    16:14
  33. Contro l’Iran, l’Italia non deve fare scherzi: serve una vittoria “piena”.

    Da adesso è vietato sbagliare: Italia-Iran apre il trittico di partite che può consegnare alla nazionale di Fefè De Giorgi il pass diretto per Parigi 2024.

    Tre vittorie toglierebbero via ogni dubbio, senza doversi curare troppo di ciò che faranno gli altri. Dovesse arrivare una seconda battuta d’arresto dopo quella patita due giorni fa contro la Germania, allora le cose si farebbero assai più complicate, seppur nel gioco degli incastri anche con due ko si potrebbe staccare il biglietto per le Olimpiadi.

    Quel biglietto che la Germania sa di avere già in tasca, avendo battuto Cuba, Brasile e Italia (sempre per 3-1) grazie a uno straripante Georg Grozer, tanto che gli ultimi impegni contro Repubblica Ceca, Qatar e Ucraina dovranno servire solo per certificare il primo posto finale nel torneo di qualificazione in fase di svolgimento a Rio de Janeiro (considerando il valore delle avversarie, improbabile che possa accadere qualche cataclisma).

    Ne resta disponibile uno soltanto, e se lo giocano appunto Italia, Cuba e Brasile nelle tre sfide dirette in programma nell’ultimo week-end di gare al “Maracanazinho”.

Italia-Iran 3-0 volley Preolimpico: Rinaldi spaziale, azzurri non sempre brillanti. Ora Cuba e Brasile Fonte: Imago
Caricamento contenuti...