Virgilio Sport

Coronavirus, il grido dell'ex cestista: "Sembra la guerra"

Il dramma di Matteo Malaventura, ex Nazionale, ricoverato in terapia intensiva.

15-03-2020 23:14

Coronavirus, il grido dell'ex cestista: "Sembra la guerra" Fonte: 123RF

Una delle teorie più diffuse in merito al Coronavirus riguarda il fatto che il virus che sta flagellando l’Italia colpisce e uccide in particolare le persone anziane. Un assunto smentito da alcuni drammi recenti, quale quello dell’operatore del 118 di Bergamo morto a 47 anni dopo pochi giorni di agonia e come quello che ha colpito un noto ex giocatore di basket.

Matteo Malaventura è infatti ricoverato in gravi condizioni dopo aver contratto il Covid-19. Nato a Fano nel 1978, Malaventura risiede quindi nella zona più critica delle Marche, quella della provincia di Pesaro-Urbino.

Il Covid-19 è quindi impietoso con tutti, vip e non solo e con gli sportivi di ogni genere, non solo i calciatori. Per far arrivare la propria testimonianza e il proprio invito agli italiani affinché rispettino le procedure di sicurezza imposte dal Governo per bloccare i contagi, Malaventura ha affidato un messaggio a Stefano Maller, suo storico agente. Il messaggio, però, non precisa in quale ospedale l’ex cestista sia ricoverato.

“This is a message from a great friend and the second client I signed over 20 years ago. He asked me to share this message to help people understand what is going on here, please listen to him!! Be strong Matteo, can’t wait to see you!” ha scritto Maller in inglese sul proprio profilo Facebook. Poi la traduzione:

“Questo è il messaggio di una grande amico e il mio secondo cliente, oltre 20 anni orsono. Mi ha chiesto di condividerlo per aiutare la gente a capire cosa sta succedendo in Italia, per favore leggete attentamente!! Sii forte Matteo, non vedo l’ora di rivederti!”.

Questo invece il messaggio di Malaventura: “Ciao a tutti sono in ospedale con una polmonite e attaccato all’ossigeno. Scrivo questo messaggio per sensibilizzare tutte le persone sulla gravità della situazione Coronavirus. Io sono una persona giovane e spero di guarire ma ieri sono stato al pronto soccorso e ho visto delle cose surreali. sembra di essere in guerra in sole 4 ore ho visto arrivare più di 50 persone tutte anziane tutte con le stesse crisi respiratorie una cosa impressionante. Vorrei fare i complimenti un ringraziamento infinito a tutti i dottori e infermieri che stanno lavorando vi meritate un monumento. A tutte le persone fuori, rispettate le regole non è un gioco spero di rivedervi tutti presto. Con affetto. Matteo Malaventura”.

Malaventura vanta un lungo passato in Serie A con le maglie di Pesaro, Biella, Roseto, Napoli e Fortitudo Bologna ed è stato anche nel giro della Nazionale ad inizio millennio, chiudendo la carriera con 25 caps in azzurro. Matteo è sposato e padre di due figli: il primogenito Niccolò, classe 2005, è una promessa del settore giovanile di Pesaro.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...