Virgilio Sport

Ghiotto pattina già verso Milano-Cortina

Il campione del mondo sui 10mila metri è consapevole di dover migliorare ancora: "Alle Olimpiadi sarò competitivo se varrò il primato del mondo".

06-03-2023 19:22

Ghiotto pattina già verso Milano-Cortina Fonte: Getty Images

L’impresa realizzata da Davide Ghiotto sui 10 mila metri ha esaltato il pubblico di Heerenveen, nonostante i principali avversari sconfitti fossero proprio gli Orange: “Nei Paesi il pattinaggio è lo sport principale e la gente ama questa disciplina ancora più degli stessi atleti. Gli appassionati ieri hanno sostenuto la mia prova, è stato bello” ammette ai microfoni di OASport l’argento dei 5mila “In Italia facciamo quel che si può, ci sono solo due impianti e i raduni in preparazione della Coppa del Mondo si svolgono a Inzell in Germania”.

Così il 29enne vicentino racconta la gara e la svolta olimpica: “Sapevo di poter andare forte, sentivo molto la gara e sono riuscito a disputarla nella maniera più intensa possibile, abbassando di circa 4″ il mio primato nazionale, stabilito a Calgary (12’45″10); c’è stata comunque tensione fino alla fine, anche se aver distanziato un atleta come Bergsma di 14″ significava già parecchio. Il podio a Tokyo 2020 è stata la svolta, con quel bronzo ho capito di essere competitivo: da allora ho imparato a gestire le prove in Coppa del Mondo, senza spremermi troppo prima dei grandi eventi”.

E Milano-Cortina è l’orizzonte inevitabile: “Con il mio allenatore Maurizio Marchetto abbiamo stilato una tabella di marcia, a partire dalla qualificazione olimpica; non sarà facile, avendo già 30 anni, ma c’è grande motivvazione. Sarà prezioso non avere infortuni, il lavoro dovrà essere in funzione della prevenzione. Sarà uno stimolo il record del mondo firmato Van Der Poel: dovrò lavorare in allenamento per battere quel muro, sarà fondamentale in vista delle Olimpiadi”.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...