Virgilio Sport

Mamma Kean: Nato per miracolo, ecco perchè l'ho chiamato Moise

La famiglia del baby talento della Juve e della Nazionale racconta tutto

Pubblicato:

Mamma Kean: Nato per miracolo, ecco perchè l'ho chiamato Moise Fonte: Ansa

Dietro un grande uomo e un grande campione, c’è quasi sempre una grande famiglia. Ed è il caso anche di Moise Kean, baby talento che fa sognare la Juventus e la Nazionale. Molto merito è della madre Isabelle Dehe, che ha cresciuto lui e suo fratello Giovanni senza l’aiuto del papà che lasciò la famiglia, quando i bimbi erano piccoli. La donna si è confessata a La Stampa e a Tuttosport, raccontando le emozioni vissute dopo la notte magica del figlio contro la Finlandia, nel suo esordio in azzurro: «Non ho pianto, ma mi sono messa in ginocchio per ringraziare il Signore e tutte le persone che stanno e sono state vicino a mio figlio per dagli consigli”. Il primo figlio è più grande: «Giovanni è nato nel 1993 e Mosè nel 2000. Sa perché noi il piccolo di casa lo chiamiamo così? Perché la sua nascita è stata un miracolo. I dottori mi avevano detto che non avrei potuto avere altri figli, io piangevo e pregavo. Una notte ho sognato Mosè, era venuto per aiutarmi e dopo quattro mesi sono rimasta di nuovo incinta».

LA SVOLTA – L’approdo di Kean in bianconero è stata una svolta, anche e soprattutto dal punto di vista economico, per la sua famiglia di origini ivoriane trapiantata a Vercelli: «In casa di soldi ne entravano pochi. Mi ha chiamato alle cinque e mezza di notte, io stavo andando al lavoro. Mi sono spaventata, pensavo che gli fosse successo qualcosa. Invece mi dice: “Mamma, c’è una sorpresa per te”. Io gli ho risposto: “Non dirmi che non hai firmato con la Juve”. E lui: “No, mamma, ho firmato e tu da oggi non lavori più e vieni a vivere a Torino con me”…Lo hanno accolto che era un bambino e me lo hanno trasformato in uomo. Lo hanno fatto studiare e allenare, lo hanno svezzato: non solo in campo ma anche nella vita fuori. Gli hanno fatto da padre»

L’EMOZIONE – Ovvio che la prima telefonata dopo il gol al debutto con l’Italia sia stata per la madre: «Era felice, felicissimo. Mi ha chiamato ancora frastornato dal debutto, dal gol. Io che cosa gli ho detto? Che è stato grandissimo, di continuare così, di ascoltare sempre l’allenatore e i compagni più grandi. Per una mamma è una grande soddisfazione vedere che lui ce l’ha fatta, che ha raggiunto livelli così alti, mai me lo sarei immaginato, soprattutto pensando da dove siamo arrivati». A La Stampa parla anche il fratello Giovanni: «Un po’ me l’aspettavo perchè mio fratello si esalta sempre in queste partite, ad ogni esordio. Comunque è stata una grande emozione»

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...