Virgilio Sport

Superlega, Bernd Reichart di A22 Sports: "Non fatevi ingannare dall'UEFA: pronte competizioni da oltre 60 squadre"

Il CEO incaricato dalla Superlega torna a parlare del progetto e annuncia importanti novità in vista della sentenza della Corte Suprema dell'Unione europea del prossimo 21 dicembre

15-12-2023 20:08

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Dimenticato da molti, il progetto Superlega resta in piedi e torna a far parlare di sé. A meno di una settimana dal verdetto che potrebbe cambiare gli equilibri del calcio continentale, è Bernd Reichart, CEO incaricato per la Superlega da A22 Sports, associazione che cura gli interessi dell’ambizioso progetto, a rialzare il livello di attenzione sul tema con un chiaro messaggio indirizzato a tifosi e addetti ai lavori per togliere il velo sul monopolio imposto a suo dire dall’UEFA al calcio continentale.

Il 21 dicembre può cambiare il mondo del calcio

La data segnata in rosso da chi crede ancora nel progetto Superlega si avvicina. Il prossimo giovedì 21 dicembre, infatti, la Corte Suprema dell’Unione europea sarà chiamata a emettere il proprio verdetto sulla questione, pronunciandosi sull’accusa di monopolio sui tornei calcistici continentali mossa nei confronti dell’UEFA (e della FIFA). Un verdetto atteso e che potrebbe smuovere in modo importante e profondo le fondamenta stesse su cui poggia il calcio come lo conosciamo.

Ad accusare il massimo organismo del calcio europeo è l’associazione A22 Sports, che cura gli interessi della Superlega per conto dei club fondatori, Real Madrid e Barcellona unici superstiti, dopo l’abbandono della Juventus, e attende con attenzione e fiducia il momento del verdetto dell’organismo decisionale continentale.

Il messaggio di Bernd Reichart

A rimportare l’occhio di bue del calcio europeo e internazionale sulla questione e alimentare il dibattito a meno di una settimana dal fatidico giorno è Bernd Reichart, CEO incaricato dalla Superlega che, con una mossa a sorpresa, affida al profilo X ufficiale di A22 Sports il proprio messaggio all’UEFA e al mondo del calcio tutto, sottolineando il valore della decisione di giovedì prossimo e confidando in una conclusione positiva per la Superlega.

Reichart non si trattiene e prova a chiarire il momento: «C’è confusione su quanto sta accadendo intorno alla Superlega. Ecco perché, cercherò di fare chiarezza… L’UEFA detiene un monopolio assoluto e la Corte si pronuncerà sul fatto che questo sia, o meno, un monopolio autorizzato a continuare. Tutti i campionato sono gestiti dai club, che però non hanno voce in capitolo solo in Europa».

Superlega pronta a tornei da oltre 60 squadre

Poi, la speranza, che è quasi certezza, di una vittoria e l’anticipazione di un progetto Superlega pronto a presentarsi ufficialmente dopo oltre un anno di lavoro: «Dopo la sentenza e la confermata l’illegalità del monopolio UEFA, saremo finalmente in grado di rendere pubblico il risultato di oltre un anno di consultazioni, proponendo un formato per competizioni europee aperte a oltre sessanta club e che ogni squadra sarà trattata in modo equo e giusto».

Infine, l’affondo:

La UEFA dirà di aver vinto in ogni caso, ma non fatevi ingannare. Le libertà fondamentali sono chiare nel diritto dell’Unione. Si applicano a tutti i cittadini e, sì, valgono anche per il calcio… Ci vediamo il 21.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...