Virgilio Sport

Allegri: Falso che vinceremo sempre, male troppa positività

Contro il Genoa di Piatek Chiellini riposa, Dybala può giocare. In porta ancora Szczesny.

Pubblicato:

Allegri: Falso che vinceremo sempre, male troppa positività Fonte: Ansa

A fare da parafulmine è abituato da tempo. Max Allegri sa che tra i suoi compiti c’è anche quello di tenere lontana la sua Juventus da polemiche, pettegolezzi, chiacchiericci. Come sul tormentone-Ronaldo (“E’ molto sereno e sta lavorando bene. Il resto sono fatti personali su cui non voglio rispondere. Ha portato grande attenzione e senso di responsabilità, fa gol ed è quello che sa fare meglio”). Non deve solo allenare e schierare la squadra giusta, ecco perchè il suo aplomb inglese è quanto di meglio ci sia per calare tutti sempre e solo nella realtà del campo. Che domani pomeriggio vedrà i bianconeri affrontare il Genoa di quel Piatek che piace a tutti, anche a lui (“E’ una sorpresa, è un catalizzatore di palloni dentro l’area”) e di cui non si fida. Non solo perchè ora c’è Juric e il cambio di allenatore smuove sempre qualcosa, ma perchè “questi momenti sono pericolosi. Quando si viene da 10 vittorie e c’è a sosta della Nazionale, cui faccio i complimenti e sono contento di come ha giocato perché si continua a dire che non ci sono giocatori e la Nazionale va male e tutto è un disastro. Alla fine ci crediamo anche noi. Se uno ti dice tutti i giorni che sei cretino, anche se tu non ti senti tale a un certo punto ci pensi “ma non sarò un cretino veramente?”.

TROPPI ELOGI – Le sente anche Allegri le parole di coloro che parlano di Juve imbattibile ma non ci sta: “Troppa positività abbassa l’energia.Tutti dicono che la Juve vincerà tutte le partite da giocare da qui al 1 giugno, ma non è così. Perché domani abbiamo una partita difficile. Solo una volta negli ultimi 4 anni abbiamo vinto più di 1-0 col Genoa qui. Noi dobbiamo tenere un profilo basso, lavorare e pensare di partita in partita. Ora abbiamo un altro step di sei gare in cui ci giochiamo il passaggio del turno in Champions e in campionato il calendario sulla carta potrebbe permetterci di rubare dei punti. Inutile girarci intorno: domani c’è Inter-Milan, vincere ci permetterebbe di allungare su una delle due e mettere pressione al Napoli”.

LA FORMAZIONE – Qualche indicazione sulla formazione (“De Sciglio sta bene, anche Douglas Costa. Khedira? Speriamo di riaverlo nella gara di Manchester qui a Torino. Dybala può giocare, devo valutare le condizioni dei centrocampisti. Poi sceglierò gli uomini in attacco. L’unico che riposerà certamente è Chiellini. In porta gioca Szczesny. Sono molto contento di come sta lavorando Perin e arriverà il suo momento. Kean si sta responsabilizzando. Dopo Mandzukic, è lui il centravanti della squadra”) e poi Allegri chiude dicendo la sua sul momento del calcio italiano: “La priorità è quella di fare. Nella vita c’è da fare, non da chiacchierare. Io credo che questo nuovo corso debba solamente fare. Per il bene del calcio italiano e per il futuro non solo del calcio ma anche della società italiana. Sui bambini. Dovranno organizzarsi con idee senza pensar di mandare missili sulla luna”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...