Virgilio Sport

Bundesliga, Bayern Monaco riduce gli stipendi ai non vaccinati

Passo avanti del Bayern Monaco nella lotta al Covid-19 in Germania. Il club bavarese ridurrà lo stipendio ai giocatori non vaccinati posti in isolamento.

Pubblicato:

Bundesliga, Bayern Monaco riduce gli stipendi ai non vaccinati Fonte: Getty Images

Decisione importante del Bayern Monaco, che ha imposto la linea dura contro i propri giocatori no vax. D’ora in poi, per coloro che verranno posti in isolamento ma che non si sono sottoposti alla vaccinazione anti covid-19 è prevista la riduzione immediata dello stipendio. Lo scrive il settimanale tedesco Bild am Sonntag e lo riporta l’ANSA quest’oggi.

È il caso per esempio del terzino bavarese Kimmich, andato in isolamento dopo essere stato contagiato da persone positive. Di seguito la ricostruzione che ne fanno i media tedeschi, il Bild in particolare:

“Kimmich, 26 anni, è stato messo in isolamento per la seconda volta venerdì a causa di una nuova esposizione al Coronavirus. Martedì era appena uscito dalla quarantena dopo essere entrato in contatto con il compagno di squadra Niklas Suele, risultato positivo la scorsa settimana. Secondo quanto riferito dal settimanale tedesco, i dirigenti del Bayern hanno informato Kimmich e quattro compagni di squadra che i loro stipendi saranno ridotti se posti in isolamento. Serge Gnabry, Jamal Musiala, Eric Maxim Choupo-Moting e Michael Cuisance, sono gli altri giocatori bavaresi che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino”.

In questo modo l’ANSA commenta la delicata questione vaccini in Germania:

“I tassi d’infezione questa settimana hanno raggiunto livelli record, poiché la percentuale di persone vaccinate è inferiore al 70%. I Governi regionali tedeschi di Baviera e Sassonia, tra i più colpiti dalla recrudescenza della pandemia di Covid-19, hanno annunciato venerdì la cancellazione di tutti i mercatini di Natale, oltre ad altre restrizioni. Giovedì una riunione del Comitato di crisi ha messo di fronte la cancelliera uscente Angela Merkel e i capi delle Regioni, che hanno deciso in particolare di applicare la regola ‘2G’ su tutto il territorio, non appena la soglia di ricovero supererà i tre pazienti Covid ogni 100.000 abitanti. Questa norma consente solo a vaccinati e guariti di accedere ai luoghi pubblici come ristoranti, cinema, sale da concerto o eventi sportivi”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...