Virgilio Sport
CALCIO LIVE

Inter-Egnatia 4-2: Barella riprende Dwamena, doppietta Lautaro. Gloria per Stabile

Ultimo test amichevole per i nerazzurri prima del debutto in campionato, sabato 19 agosto, a San Siro contro il Monza

Ultimo aggiornamento 13-08-2023 22:21


Riassunto dell'evento

Amichevole
inizio ore 20
Inter Egnatia
4 2
Marcatori: 6′ pt Dwamena, 10′ st Barella, 23′ st rig. Medeiros, 35′ st e 39′ st rig. Lautaro, 45′ st Stabile
Arbitro: Ayroldi di Molfetta

Inter-Egnatia, domenica 13 agosto, stadio Paolo Mazza di Ferrara. Fischio di inizio ore 20: ultima amichevole pre campionato per i nerazzurri. Diretta live dalle 19.30.

Amichevole live

  1. Spreca tanto, l’Inter, e costruisce altrettanto: prima fase a ritmi blandi, i nerazzurri pagano incertezze di reparto e individuali. Il regalo di Bastoni, dopo 6′, è di quelli che non si può sprecare: infatti Dwamena ringrazia e porta in vantaggio gli albanesi. Tanto possesso, molte proposizioni, pochi tiri verso lo specchio. Barella e Dimarco sono i più in palla di una mediana che produce e contiene.

    Identica trama nella ripresa con i nerazzurri determinati a ribaltarla: il pari di Barella – conclusione sul secondo palo dopo un inserimento azzeccatissimo – pare il momento della svolta, invece il calcio di rigore concesso all’Egnatia per un fallo molto dubbio fischiato a Lautaro consente a Medeiros di firmare il secondo vantaggio.

    Inzaghi stravolge al 30′: otto cambi, si scuote anche Lautaro che in 4′ firma la doppietta che ribalta il punteggio. Sensi e Lazaro sugli scudi: giocate deliziose e zampino sui gol. Il 4-2 è il momento di gloria per il giovanissimo Stabile.

    Terminano qui le amichevoli di pre campionato dell’Inter: il prossimo appuntamento è quello di sabato 19 agosto, ore 20.45: prima di serie A contro il Monza di Palladino.

  2. Finale
    Inter-Egnatia 4-2

    Marcatori: 6′ pt Dwamena, 10′ st Barella, 23′ st rig. Medeiros, 35′ st e 39′ st rig. Lautaro, 45′ st Stabile

    21:52
  3. 45'
    Ancora l'Inter: 4-2, rete di Stabile

    Lazaro serve Correa che serve al centro per l’accorrente Giacomo Stabile, neoentrato. In rete anche il 18enne.

    21:48
  4. 42'
    Reazione e carattere, i cambi hanno influito

    Inzaghi ha stravolto la squadra alla mezzora e s’è ritrovato con i subentrati in grado di approcciare subito la partita al meglio. I cambi hanno inciso: Lautaro in 4′ si fa perdonare la miriade di palle gol sprecate in precedenza. La sua partita finisce qui, fascia di capitano a Sensi.

    21:45
  5. 39'
    Inter in vantaggio: 3-2, ancora Lautaro

    Calcio di rigore concesso all’Inter per un fallo non evidente sul capitano. Si presenta lui sul pallone: palla in rete. Nerazzurri in vantaggio.

    21:41
  6. 35'
    Pareggio dell'Inter: 2-2

    Da Bastoni a Lazaro, ancora Bastoni in dialogo con Sensi, palla rimessa tra i piedi di Lazaro che se ne va sulla fascia e la pennella al bacio per Lautaro. Stavolta il capitano non fallisce.

    21:36
  7. 33'
    Subito pericoloso Sensi

    Come contro il Salisburgo, il mediano ex Monza è subito impattante. Prova la conclusione dal limite, palla che non entra di un nulla. Poi Lautaro si divora l’ennesimo gol della serata.

    21:35
  8. 30'
    Inzaghi ne cambia 8

    Il tecnico nerazzurro stravolge l’Inter: cambio totale.

    Audero tra i pali; Bisseck, De Vrij Bastoni in difesa; Cuadrado, Frattesi, Asllani, Sensi e Lazaro in mediana; Correa e Lautaro in attacco.

    21:32
  9. 23'
    Calcio di rigore Egnatia: Medeiros non sbaglia

    Calcio di rigore fischiato all’Egnatia, fallo di mano contestatissimo a Lautaro che effettivamente non sembra aver fatto fallo. Albanesidi nuovo in vantaggio: dal dischetto lo scavetto di Fernando Medeiros

    21:27
  10. 22'
    Troppi errori sotto porta

    Ancora nessun cambio da parte di Inzaghi. Gestione e controllo dei nerazzurri, la sensazione è che l’Inter possa colpire con facilità, il dato di fatto è che gli errori sotto porta stanno diventando troppi.

    21:23
  11. 18'
    Lautaro e Thuram

    Continua il forcing nerazzurro, Dimarco è cresciuto di condizione col passare dei minuti. In attacco rivedibili sia Lautaro sia Thuram: l’argentino è mobile e propositivo ma non ha ancora preso le misure in fase di conclusione. Thuram entra bene nella manovra ma resta il dubbio di capire quale sia, effettivamente, il suo ruolo: non gioca da prima punta, è una seconda punta non costante. Fa parecchio movimento ma gioca sempre lontano dalla porta.

    21:20
  12. 11'
    Pareggio dell'Inter

    Dimarco e Barella, colpiscono in due: l’esterno si invola, l’ex Cagliari si propone e infila con una penetrazione da attaccante di razza e conclusione sul secondo palo.

    21:12
  13. 10'
    Lautaro, palla a lato

    Barella, Mhki, Dimarco: il terzetto traina la manovra, palla a Lautaro che – anche stavolta – da ottima posizione non inquadra la porta.

    21:11
  14. 6'
    Calha, non va

    Barella per Calhanoglu, tiro impreciso.

    21:09
  15. 5'
    Ci prova Dumfries

    Colpo di testa di Dumfries al 3′, conclusione centrale. Si ricomincia sulla falsariga del primo tempo: Inter in manovra costante ma non avvolgente, si gioca nella metà campo dell’Egnatia.

    Al 4′  gesto tecnico di Dumfries: gesto pregevole, palla lontanissima dallo specchio.

    21:06
  16. 1' st
    Squadre in campo per la ripresa

    Uno alla volta, i 22 tornano a calcare l’erba del Mazza. Resta un’amichevole di preparazione ma è evidente che i nerazzurri non hanno alcuna intenzione di chiuderla così, con una sconfitta che allarmerebbe i tifosi e darebbe linfa alle critiche di chi ritiene quello dell’Inter un mercato insoddisfacente.

    Nessun cambio per Inzaghi.

    21:01
  17. 46'
    Fine primo tempo

    Inter sotto 1-0, nerazzurri in gestione della partita ma incapaci di finalizzare. Troppi errori – individuali e di reparto – e ritmi spesso allentati. Buone cose da Barella e Lautaro. Bastoni si porta sulla coscienza la rete subita.

    20:49
  18. 43'
    Fraseggio Inter senza appello

    Ci prova il tandem Bastoni-Dumfries, palla in corner. Sugli sviluppi Dimarco serve Thuram, palla troppo lunga.

    Nell’azione successiva cross di Mhki sul secondo palo, testa di Lautaro da ottima posizione, palla tra le braccia del portiere.

    20:45
  19. 40'
    Inter, rigore negato

    Ennesimo affondo di Barella che mette in mezzo, palla sul braccio di Malota, il direttore di gara sorvola.

    Sul proseguo, palla sui piedi di Thuram che stavolta conclude malissimo.

    20:41
  20. 37'
    Thuram di testa

    Thuram di testa, primo tiro in porta della punta nerazzurra che ha inzuccato su assist di Dimarco. Palla tra le braccia del portiere

    20:36
  21. 33'
    Calhanoglu senza brillare

    Barella detta i tempi, imposta, assiste. Per buona parte di questi 35′ è lui a caricarsi il peso della mediana. In ombra Mkhitaryan e Calhanoglu, seconda prova consecutiva non brillante per il turco.

    Restano le questioni ataviche in casa nerazzurra: si costruisce tanto ma si conclude malissimo.

    20:33
  22. 30'
    Lautaro il più in palla

    Sta cercando di prendere per mano i compagni e trascinarli verso il pareggio ma è un’Inter che non decolla. Male i nerazzurri, la gara non si infiamma e sono gli avversari a beneficiarne.

    20:30
  23. 24'
    Gara non piacevole

    Corner per l’Inter, Dimarco trova lo specchio ma non i compagni. Spazza la difesa dell’Egnatia. decide finora la clamorosa rete ospite su svarione di Bastoni.

    20:25
  24. 20'
    L'Inter alza i ritmi

    Si intensifica il forcing dell’Inter che sta cominciando ad alzare il baricentro e manovrare costantemente nella tre quarti avversaria.

    Botta di Lautaro col mancino, fuori di un nulla.

    20:20
  25. 18'
    Thuram, Mhki e Barella

    Thuram non approfitta di un liscio di Sherri che riesce a rimediare con l’aiuto della retroguardia.

    Sul proseguo dell’azione, due rigori in movimento per i nerazzurri che calciano addosso al portiere con Mhki e Barella.

    20:19
  26. 14'
    Ritmi non elevati

    Liet motiv confermato, è l’Inter a fare la gara ma la resistenza avversaria è da applausi: difendono compatti, alti, non stanno subendo il possesso dell’Inter. Dimarco prova a incunearsi, palla tra le braccia del portiere.

    20:15
  27. 10'
    Inter confusionaria, tanti errori individuali

    Una conclusione di Lautaro – che cerca di far salire la squadra – finisce a lato. Poi il dialogo tra Barella e Mkhitaryan si spegne sulla tre quarti. Ottima disposizione della difesa albanese ma stupiscono gli errori individuali dei nerazzurri, il più clamoroso proprio di Bastoni in occasione del gol subito. Sono già troppi i passaggi fuori misura.

    20:12
  28. 6'
    Clamoroso: gol Egnatia

    Da Barella a Dimarco, tiro al volo dell’esterno che trova l’opposizione col corpo di Xhemajili.

    Clamoroso gol dell’Egnatia: Bastoni porta palla all’indietro, regala palla agli avversari e Dwamena carica il tiro che sorprende Sommer.

    20:06
  29. 4'
    Inter in possesso palla

    La gara procede esattamente come ci si attendeva: sono i nerazzurri a fare la gara con manovre ficcanti che cercano la verticalizzazione per il duo d’attacco. Thuram e Lautaro mobili e propositivi, l’argentino parte più indietro.

    20:05
  30. 1'
    Partiti

    Inter in completo bianco, attacca da sinistra verso destra. Fraseggi in mediana con Barella già propositivo in fase di impostazione.

    20:01
  31. Pre
    Squadre in campo

    Al Mazza sta per iniziare la partita.

    20:01
  32. Pre
    Web diviso a metà

    Il ritorno di Arnautovic non lascia sereni i tifosi nerazzurri: popolo web spaccato a metà tra chi vuole dargli fiducia e chi non lo ritiene all’altezza del compito.

    Cresce il malumore in chi fatica a capire perché non si sia potuto arrivare a Scamacca o Morata.

    19:55
  33. Pre
    Il Bologna ha detto no a Sensi

    Nella fase di trattativa in essere tra Inter e Bologna per il trasferimento di Asllani, i felsinei avrebbero rifiutato l’inserimento nell’affare del cartellino di Stefano Sensi.

    19:50
  34. Pre
    Alexis Sanchez vuole tornare

    Rimbalzano voci dalla Francia secondo cui Alexis Sanchez stia aspettando che si ripresenti l’occasione di tornare all’Inter. L’ex Marsiglia avrebbe respinto la corte della Roma: un eventuale ritorno presupporrebbe, evidente, la partenza di Correa.

    19:48
  35. Pre
    Samardzic lascia Milano

    Lazar Samardzic sta lasciando Milano in questi minuti: torna a Udine dopo aver cercato di riprendere il dialogo con il club. Il rientro in Friuli potrebbe non essere un buon segnale.

    19:45
  36. Pre
    Inter-Arnautovic, strada in discesa

    Il Bologna e l’Inter sono vicini all’intesa: sulla base di 8 milioni più bonus facili da raggiungere, che porterebbero la spesa nerazzurra a 10 milioni, Arnautovic è vicino al ritorno. L’intesa dovrebbe definirsi nelle prossime ore.

    19:43
  37. Pre
    De Vrij al centro, Acerbi in bilico per il Monza

    Inzaghi insiste su De Vrij centrale di difesa anche perché Acerbi resta in bilico per l’esordio in campionato contro il Monza.

    Per l’ex Lazio risentimento muscolare al soleo della gamba destra.

    19:38
  38. Pre
    Egnatia: formazione ufficiale

    Qualche cambio apportato da mister Tetova rispetto alle previsioni.

    EGNATIA (5-3-2): Sherri; Lila, Malota, Xhemajili, Memolla, Ndreca; Aleksi, Zejnullai, Fernando Medeiros; Paulauskas, Dwamena. Allenatore: Tetova.

    19:36
  39. Pre
    Inter: formazione ufficiale

    Solo conferme in casa nerazzurra. Inzaghi ufficializza la formazione che circolava alla vigilia.

    Inter 3-5-2: Sommer; Darmian, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Mkhitaryan, Calhanoglu, Barella, Dimarco; Lautaro, Thuram. All. Inzaghi.

    19:24
  40. Resta l’ultimo test pre-campionato a separare gli uomini di Simone Inzaghi dall’esordi ufficiale nella serie A 2023/24: Inter contro Egnatia, club albanese che milita nella Kategoria Superiore,  massima divisione del campionato nazionale.

    Il tecnico cerca qualche conferma ulteriore dopo la sfida contro il Salisburgo, finita con un rocambolesco 4-3 nerazzurro: in mostra Markus Thuram per generosità e qualità delle giocate, non bene Sommer, al debutto ufficiale: non ha convinto nè per senso della posizione né per sicurezza tra i pali.

    Inzaghi conferma dieci undicesimi di quella formazione, unico cambio l’innesto di capitan Lautaro Martinez – rimasto fermo per affaticamento muscolare – per Correa. Ancora destinati alla panchina Cuadrado e Frattesi. Non è ancora il tempo di Carlos Augusto, acquistato nelle scorse ore.

    L’Inter affronterà la prima di campionato sabato 19 agosto in casa contro il Monza, fischio di inizio alle 20.45.

    Le probabili formazioni di Inter-Egnatia:

    INTER (3-5-2): Sommer; Bastoni, de Vrij, Darmian; Dimarco, Mkhitaryan, Calhanoglu, Barella, Dumfries; Lautaro, Thuram. Allenatore: Inzaghi.

    EGNATIA (4-2-3-1): Sherri; Lila, Malota, Memolla, Musta; Mellugja, Aleksi; Kasa, Medeiros, Isgandarli; Dwamena. Allenatore: Tetova.

Inter-Egnatia 4-2: Barella riprende Dwamena, doppietta Lautaro. Gloria per Stabile
Caricamento contenuti...