Virgilio Sport

F1, Lewis Hamilton si spoglia del 7 Mondiali e si racconta a cuore aperto

Il pilota inglese non si accontenta, vuole ancora vincere ed essere sempre migliore della stagione precedente.

30-01-2021 12:12

F1, Lewis Hamilton si spoglia del 7 Mondiali e si racconta a cuore aperto Fonte: Getty Images

Lewis Hamilton ha già raggiunto la vetta più alta dell’automobilismo, eguagliando i 7 titolo iridati vinti da Michael Schumacher. In questa stagione, con ogni probabilità, arriverà addirittura a sorpassarlo, considerando che, attualmente, non esistono vere e proprie minacce per il duo Hamilton-Mercedes. 

In una bellissima intervista rilasciata a SportWeek, il pilota britannico ricorda gli inizi della propria carriera e non si ritiene soddisfatto, sostenendo di essere in grado di migliorarsi ulteriormente. 

L’intervista inizia con una digressione sui suoi primi anni di carriera:

“Sono cresciuto come uomo, non necessariamente cambiato rispetto all’inizio: è stata un evoluzione in senso positivo. […] Appena arrivato in F1 mi importava solo correre. A quell’epoca ero totalmente concentrato sul vincere i campionati e non mi interessava nient’altro”.

Una bellissima domanda riguarda, come detto, la possibilità per il pilota inglese di migliorarsi ulteriormente:

“Sono convinto di poter migliorare ancora. Il talento è quello che ci da madre natura, ma le qualità tecniche possono sempre essere migliorate. Mi riferisco all’applicazione, all’utilizzo degli strumenti, alla comprensione della macchina e al modo in cui comunichi con gli ingegneri del team. Inoltre puoi affinare la preparazione fisica e ottimizzare l’utilizzo delle energie. Tutti aspetti su cui mi concentro per andare avanti”.

Poi si passa a parlare del rapporto tra Hamilton e Toto Wolff, e su quando hanno veramernte iniziato a legare come “Team”:

“Tra il 2015 e il 2016 c’è stato un periodo in cui il nostro legame è davvero cresciuto, per poi consolidarsi nel 2017. Abbiamo comunciato a costruire un terreno d’intesa comune e a discutere in maniere più profonda, senza avere paura di mostrare a vicenda le debolezze e anche i lati forti del nostro carattere. Direi che ci completiamo e che siamo veri amici”.

In ultimo, un bellissimo paragone tra Hamilton e Valentino Rossi, entrambi intenti a confrontarsi con piloti molto più giovani:

“Ho conosciuto Valentino e abbiamo passato un po’ di tempo assieme, e posso dire che come sportivi abbiamo in comune più di quello che immaginnavo. Ci spinge lo stesso fuoco. Tuttavia siamo diversi, unici. Non so lui, ma io mi non mi focalizzo troppo sui rivali più giovani. Non penso agli altri ne a come batterli. Mi concentro solo su me stesso. Conosco il mio valore di pilota e penso che, se riuscirò ad essere migliore del Lewis Hamilton dell’anno prima, allora basterà per vincere”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Monza - Roma
Torino - Fiorentina

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...