Virgilio Sport

Ferrari, Vasseur vuota il sacco e fissa gli obiettivi: "Hamilton e Leclerc in luna di miele. Newey? Credo nel team"

Il team principal della Ferrari, Frederic Vasseur si è confessato in una lunga intervista a Repubblica a pochi giorni dal Gran Premio di Imola parlando di Leclerc, di Hamilton, di Sainz e della corte a Newey

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Ha preso la Ferrari più di un anno fa e l’ha rivoltata come un calzino. Ha cambiato gli uomini, ha stravolto il gruppo di lavoro con la politica dei piccoli passi ma di fatto facendo una rivoluzione che ha avuto, o avrà, il suo apice con l’arrivo di Lewis Hamilton, e chissà, Adrian Newey. Lui è il team principal Fred Vasseur.

L’uomo che spera di ricalcare in fatto di vittorie ciò che un altro francese, Jean Todt fece nel recente passato a Maranello, ha fatto un bilancio della situazione a pochi giorni dall’importante gara di casa per la rossa, il Gran Premio di Imola, parlando di tutto, di Sainz che va via, di Leclerc, che rimane per vincere un Mondiale e del futuro rapporto che sarà con Hamilton ma anche del possibile arrivo di Newey.

Ferrari, rivoluzione Vasseur: “Stiamo migliorando, obiettivo vittoria”

In una lunga intervista a Repubblica, il team principal della Ferrari, Fredric Vasseur ha tracciato un primo bilancio della stagione del cavallino rampante dopo 6 gare in giro per il mondo, con una vittoria, di Sainz in Australia, e diversi podi raccolti dallo spagnolo e da Leclerc:

«È ancora presto, dopo sei gare l’anno scorso eravamo nella terra di nessuno in termini di performance, siamo riusciti a risalire ed è importante mantenere questa tendenza e questo ritmo. Sarà ancora lunga fino alla fine. Siamo secondi al momento, lo puoi essere al termine dopo aver combattuto o con dei rimpianti. Noi quest’anno a ogni weekend possiamo combattere per una vittoria e questa è una buona sensazione, vale più questo che pensare al Mondiale».

Fonte: IPA

Vasseur, la Ferrari di oggi: da Bryan Bozzi al tandem Serra-D’Ambrosio

Il boss della Ferrari ha parlato dei recenti cambiamenti all’interno della Scuderia Ferrari. Tanti piccoli innesti,, gli ultimi proprio in questi giorni, dapprima il demansionamento di Xavi Marcos dal ruolo di ingegnere di pista di Chales Leclerc sostituito da Bryan Bozzi e poi, notizia di ieri, l’ingresso di due pedine dalla Mercedes, dal 1° ottobre, l’ingegnere Loic Serra e l’ex pilota Jerome D’Ambrosio che si occuperà tra l’altro della Ferrari Driver Academy. Vasseur spiega le sue mosse:

“Sono tutti innesti per rafforzare la squadra, siamo in un processo continuo di miglioramento, volevamo fare questo passo, è stata una promozione interna con Bryan Bozzi che viene dal team, conosce Charles molto bene e hanno un buon rapporto, è parte dello sviluppo della squadra come lo sono gli altri”.

Vasseur su Newey in Ferrari: “A me interessa il team di lavoro”

Come logico che sia, Fred Vasseur non si sbilancia più di tanto sul possibile arrivo di Adrian Newey in Ferrari. In questo momento il “genio” inglese dell’aerodinamica è “free agent” dopo l’addio alla Red Bull ed è appetito un po’ da tutti i team di F1. Vasseur a Repubblica però puntualizza: “Adrian è un riferimento per tutta la Formula 1 per la sua esperienza e il suo palmarès, è forse quello che ha più esperienza di tutti. Detto questo, io credo molto più nel gruppo che negli individui. Parte del successo arriva sempre dal potere del collettivo, nel fatto che ognuno sappia e sia convinto del ruolo che ha nel sistema, io sarò sempre quello che spingerà sull’importanza di questa tesi”.

Ferrari, da Sainz ad Hamilton con Leclerc punto fermo: il Vasseur prensiero

Non poteva mancare la domanda sui piloti. La Ferrari ha una line up di tutto riguardo, per molti la più forte della griglia, Carlos Sainz e Charles Leclerc, ma ha fatto una scelta di rottura giocandosi l’all in con l’ingaggio nel 2025 di Lewis Hamilton con tutto quello che comporterà l’arrivo di un 7 volte campione del mondo, peraltro a 40 anni suonati. Vasseur non se ne preoccupa, anzi smorza anche eventuali possibili frizioni con Leclerc da “galli nel pollaio”:

L’addio a Sainz non è stato facile. Lui e Charles sono molto competitivi, devo calmarli ogni due gp, ma rispettano la squadra. Lewis è sangue fresco, convincerlo non è stato difficile, ci pensava da un secolo. Hamilton e Leclerc? Tra loro sarà una luna di miele…

Fonte: Ansa

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...