Virgilio Sport

Italbasket, Sacchetti svela un retroscena sulla vittoria azzurra

Gli azzurri di Meo Sacchetti, dopo la storica impresa sono atterrati questa mattina a Malpensa. Intercettato da Sky Sport il tecnico ha raccontato un retroscena

Pubblicato:

Italbasket, Sacchetti svela un retroscena sulla vittoria azzurra Fonte: Getty Images

La Nazionale italiana di basket, dopo l’impresa del Preolimpico di Belgrado è atterrata questa mattina a Malpensa. Non sono così mancati i commenti a freddo sulla piccola grande impresa compiuta dal gruppo azzurro.

A parlarne è stato anche il condottiero Meo Sacchetti a Sky Sport: “La partita contro Portorico ci è servita, abbiamo capito che avremmo dovuto lottare per andare avanti. Pian piano siamo diventati sicuri di noi stessi, i ragazzi ci hanno creduto e hanno fatto sprazzi di partita importanti contro la Serbia. Questi giocatori sono cresciuti, sia nel campionato italiano sia nei campionati esteri. Abbiamo cercato di esaltare le qualità di tutti. Il capitano Nicolò Melli ha avuto una parte importante in questa qualificazione, al di fuori dell’aspetto sportivo: ha guidato i ragazzi come una chioccia, gli ha trasmesso qualcosa di positivo, mi ha aiutato nel plasmare questo gruppo”.

E poi il tecnico si è lasciato andare a un retroscena: “Mia moglie si chiama Olimpia, adesso si prenderà tutto il merito di questa qualificazione all’Olimpiade. Quando l’ho conosciuta sono andato in Nazionale da giocatore e ho partecipato all’Olimpiade di Mosca (dove l’Italia conquistò l’argento, ndr). Lei mi fece notare che, se non l’avessi conosciuta, non avrei mai partecipato a quella Olimpiade nel 1980. Questa volta mi ha detto: ‘Ricorda che io mi chiamo Olimpia, quindi devi andare a Tokyo’”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...