Virgilio Sport

Juventus, Zazzaroni: "Perchè la Juve sì e gli altri no?"

Le parole del giornalista sul Corriere dello Sport

21-01-2023 10:02

Juventus, Zazzaroni: "Perchè la Juve sì e gli altri no?" Fonte: Getty Images

Ivan Zazzaroni commenta così al Corriere dello Sport la decisione dei 15 punti di penalizzazione inflitta dalla FIGC alla Juventus: “Perché la Juve sì e gli altri no? Le plusvalenze non si fanno da soli, ma in due. In attesa delle motivazioni – prosegue il giornalista -, tento un’interpretazione del dispositivo: la Juve è stata condannata per slealtà, sulla base delle intercettazioni presenti nelle 14.000 pagine dell’inchiesta Prisma, dove è la protagonista. Se così fosse, il mezzo, l’oggetto del reato, le plusvalenze, conterebbero relativamente”. Tra i prossimi passaggi che è lecito attendersi, secondo Zazzaroni, c’è sicuramente “l’inevitabile ribellione della tifoseria juventina; bersaglio unico, la Federcalcio, immagino. L’augurio è che non si trascenda”. Non vanno trascurati, poi, “gli effetti della sentenza sui rapporti tra Juve e Uefa, deterioratisi con la campagna della Superlega. La nuova Juve di Elkann, Ferrero e Scanavino dovrebbe tuttavia trovare un clima diverso, qualche disponibilità e morbidezza, visto che Ceferin ha già ottenuto quello che voleva, la testa di Andrea”. E infine “la risposta sul campo della squadra di Allegri, che si augura di veder azzerata la penalizzazione e che, a questo punto, deve essere sostenuto con forza dal nuovo gruppo dirigente”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...