,,
Virgilio Sport SPORT

Kulusevski e l'idolo che non ti aspetti

Né Ronaldo, né Dybala: il futuro juventino vuole diventare come De Bruyne.

Dejan Kulusevski chiuderà la stagione al Parma e poi indosserà la casacca della Juventus. Il club bianconero ha bruciato la concorrenza e lo svedese ne è felice. Ma il suo idolo non gioca per la Vecchia Signora. “De Bruyne è uno dei cinque giocatori più forti del mondo – ha raccontato a Sky Sport -. Devo dire che lo studio molto perché è fenomenale. Voglio diventare come lui, è molto forte. Credo che in futuro farò nuovamente la mezzala”. La fiducia non gli manca: “Posso fare molto bene in bianconero, imparare tantissimo, e il gioco di Sarri l’ho studiato tanto perché Eden Hazard è il mio giocatore preferito e giocava al Chelsea con lui – ha proseguito -. Ho guardato molte partite dei Blues e credo di potermi adattare al meglio al gioco di Sarri”.

“Ho parlato con tanti giocatori della Juve. Devo pensare prima alle prossime 13 partite, poi andrò a Torino e sarà un sogno giocare con la maglia bianconera e con CR7. Voglio dimostrare che posso fare bene alla Juventus. A Parma è stato facile, il gruppo e ottimo e lavoriamo molto tranquillo. Il mister mi ha fatto subito capire che lavorando duro avrei trovato spazio. Quest’anno ho fatto per la prima volta l’esterno d’attacco, ho chiesto tanto a D’Aversa e mi ha spiegato tutto con calma. Tutti mi hanno aiutato tantissimo“.

A Parma il mister ha trovato la posizione perfetta per me, mentre all’Atalanta giocavo a centrocampo. Se devo dire la mia credo che il mio ruolo è quello di centrocampista dietro le punte”.

Chiusura sul navigato connazionale Zlatan Ibrahimovic: “Per noi svedesi ha fatto cose incredibili. Per me sarebbe un sogno giocare contro di lui, parlarci e scambiarmi la maglia. Lui crede molto in se stesso e questo è importante, altrimenti in campo sei solo e nessuno può aiutarti. Devi sapere di aver fatto il lavoro migliore per dare il massimo”.

SPORTAL.IT | 27-05-2020 20:44

Kulusevski e l'idolo che non ti aspetti Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...