,,
Virgilio Sport SPORT

Mughini show a Tiki Taka: gaffe, scuse e scintille

Nel talk di Chiambretti come al solito protagonista Mughini, altro botta e risposta con Auriemma

Non passano mai inosservate, specie alle orecchie e alle tastiere dei social, le parole pronunciate da Giampiero Mughini ospite e opinionista fisso di Tiki Taka. Anche ieri il giornalista e scrittore con la Juventus nel cuore ha dato spettacolo su vari argomenti della trasmissione parlando di Milan, di Maradona, regalando un paio di gaffe e ovviamente della Vecchia Signora difendendo e scusandosi con due giocatori bianconeri mentre immancabile il battibecco con Raffaele Auriemma.

Da Maradona a Berlino: le due gaffe di Mughini a Tiki Taka

Il 79enne scrittore e giornalista, durante Tiki Taka di ieri, è scivolato su un paio di affermazioni. Dapprima nel ricordare la vittoria, per certi versi inattesa, dell’Italia nel Mondiale in Germania ha confuso le date sparando un “del resto chi si aspettava che l’Italia vincesse il Mondiale nel 1906”. Non pago, poco dopo, nel commentare un video in cui Maradona diceva di aver fatto sei gol alla Juventus dell’avvocato Agnelli in una guerra continua del sud verso il nord, ha detto: “Non credo che la metafora di Maradona dello scontro nord-sud possa essere applicata ad una partita scellerata in cui la Juve, il cui allenatore non nomino (Maifredi, ndr), ne poteva prendere anche otto”.

In molti sul web hanno sottolineato questi due errori di Mughini in maniera comunque simpatica, c’è chi ha voluto puntualizzare che molto probabilmente Maradona in quella battuta, presa dal docufilm di Kusturica, si riferiva non al 5-1 rifilato dal Napoli ai bianconeri nella finale di Supercoppa Italiana del 1990 con Maifredi sulla panchina juventina, bensì al 5-3 con cui gli azzurri sbancarono il Comunale un paio di stagioni prima in campionato, allenatore della Juve era Zoff, con tripletta di Careca.

Juventus: Mughini si scusa e difende due bianconeri

Parlando strettamente di Juventus, Mughini nel raccontare il 4-1 firmato da Cristiano Ronaldo con una doppietta allo Spezia, relativamente al primo gol di Cr7, ha sottolineato l’importanza dell’azione partita dai piedi di Arthur con tanto di scuse: “Ha messo una gran palla per Morata che di prima ha messo Ronaldo in condizioni di segnare. Mi scuso con il brasiliano per ciò che avevo detto settimana scorsa”.

Sul breve capitolo Bernardeschi, Chiambretti ha chiesto a Mughini: “Cosa ne pensi delle critiche piovute dal web?”. Stizzita la risposta: “Stiamo parlando di un talento del calcio italiano che va recuperato a tutti i costi e non criticato al primo pallone che tocca”. Qui anche un interista si è complimentato con tanto di parallelo: “Mughini ha difeso Bernardeschi con la mia stessa verve di quando io difendo Eriksen. Fantastico”.

Mughini fa arrabbiare i milanisti e Auriemma lo provoca

Infine commentando il campionato e la corsa sfrenata del Milan, Mughini ha puntualizzato “a parte l’Inter non mi sembra che i rossoneri abbiano incontrato grandi squadre di livello”. La cosa ha fatto arrabbiare molto i milanisti sui social che si saranno sentiti rappresentati da Raffaele Auriemma, ieri in studio e non in collegamento da Napoli, che come sempre ha provocato Mughini: “Certo, mica come la Juve che ha giocato contro Verona e Crotone, ti ricordo che il Crotone ha fatto un solo punto in classifica, proprio contro di voi…”. Mughini si è stizzito prontamente e i due hanno dato vita al consueto battibecco: “Si buono Raffaele, io quando tu parli non ti interrompo”.

SPORTEVAI | 03-11-2020 09:35

Mughini show a Tiki Taka: gaffe, scuse e scintille Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...