,,
Virgilio Sport SPORT

Caos Pallone d'Oro, CR7 e Griezmann infuriati

Risposta piccata dell'entourage del portoghese, il francese attacca i giudici.

L'ultimo a vincere il Pallone d'Oro, prima del duopolio Messi-CR7, era stato Kakà nel 2007. A distanza di oltre un decennio, Modric, stella del Real Madrid, ha spodestato i due mostri sacri, conquistando l'edizione 2018. Una vittoria netta nei numeri. Il croato ha conquistato 753 punti. Secondo Cristiano Ronaldo con 476, seguito da Griezmann con un totale di 414 preferenze. Quarto Mbappé (347), quinto Messi (280 punti, mai così lontano dal vertice dal lontano 2006). Solo 12esimo Neymar (19 punti) mentre il primo "italiano" è Mandzukic, attaccante della Juventus, al 25esimo posto.

Al settimo cielo il 33enne vincitore Modric: "Felice che un giocatore normale sia riuscito a vincere il Pallone d'Oro". Decisamente contrariati Cristiano Ronaldo e Griezmann, rispettivamente secondo e terzo nella classifica finale. La stella della Juventus, assente a Parigi, è stata "difesa" da amici e famigliari via social network. Miguel Paixao, amico intimo di CR7, ha snocciolato tutti i numeri di Cristiano, aggiungendo: "E' assolutamente incredibile quello che è accaduto quest'anno. E' una grande mancanza di rispetto nei confronti di chi ha fatto tutto il necessario per essere il migliore anche quest'anno”. Duro l'attacco anche di Elma Aveiro, sorella di Cristiano, che ha postato una foto del fratello con tanto di Pallone d'Oro, con tanto di frecciata a France Football: "Miglior giocatore del mondo… per chi si intende di calcio, chiaramente". Rincarando la dose con altre frasi pesanti: "Questo mondo è marcio. Tutto è regolato dalla mafia…", come riporta Marca.

Il francese dell’Atletico Madrid è entrato, invece, in piena polemica con i giudici, evidenziando come, forse, vincere la Champions League sia più importante di conquistare il Mondiale (vinto da protagonista dal centravanti francese). Una curiosità: L’unico voto italiano è andato proprio a Griezmann.

SPORTAL.IT | 04-12-2018 08:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...