Virgilio Sport

Rapina Marchisio scatena odio sul web: Fosse successo a Napoli

Sui social reazioni di ogni tipo sul dramma dell'ex Juventus

30-10-2019 13:31

Rapina Marchisio scatena odio sul web: Fosse successo a Napoli Fonte: Ansa

La notizia è arrivata di buon mattino ed ha inorridito i più sensibili, spaventato i più preoccupati, addolorato le persone di buon senso e avvelenato i pozzi per chi – soprattutto sui social – si diverte nel ruolo di leone da tastiera o di chi non riesce a prendere le distanze in maniera netta senza dover fare paragoni e polemiche. La rapina subìta da Marchisio in poche ore è diventata trend su twitter ma purtroppo più per i veleni che ha determinato che per la solidarietà all’ex centrocampista della Juve.

LA VICENDA – Martedì sera mentre si trovava assieme alla moglie Roberta, Marchisio è stato minacciato con delle pistole da alcuni malviventi che lo hanno costretto a tornare nella sua casa di Vinovo e a consegnare gioielli e orologi che erano custoditi nella cassaforte. Tanta paura e momenti di terrore per tutta la famiglia.

LE REAZIONI – Tanti hanno voluto rimarcare come la vicenda sarebbe stata rimarcata con ben altri accenti se fosse accaduta in un’altra città: “Ah se fosse successo a Napoli, apriti cielo. Quotato a 1,01 la puntata speciale del talk di Giordano”.

IPOCRISIA – Sempre da Napoli arrivano commenti di ogni tipo: “Tutta la stima e la vicinanza di questo mondo ma della rapina ad Hamsik se n’è finito di parlare l’altro ieri, non fate gli ipocriti” o anche: “Fosse successo a Napoli media e altrui tifosi ci avrebbero fatto su trattati social-antropologici per cause di natura storico-culturale, alla Rolex di Milik per intenderci. Invece lì torna a essere quello che è in realtà, un episodio orribile. Il re è vestitissimo”.

IRONIA – Il nervo è evidentemente scoperto: “Marchisio è una persona che stimo. Ma l’empatia l’avevate dimenticata a casa, quando una rapina ad un calciatore del Napoli era fonte di ironia e terreno per luoghi comuni” o anche: “Ma la villa di Marchisio … sicuramente è in provincia di Napoli….e pertanto merita uno speciale in quanto scopriranno che le 4 persone o sono Napoletani o nel loro albo genealogico….hanno discendenze Partenopee”.

MORALISMO – Fioccano ancora commenti acidi: “Massima solidarietà a Marchisio e a sua moglie, rapinati in casa da 4 banditi armati. Almeno non è successo a Napoli sennò poteva scattare la maratonaMentana e poi i razzisti moralisti avrebbero citato Don Savastano, Scianel, a munnezz, Pullicinella e i forestali della Calabria”.

LA REPLICA – Il botta e risposta si sposta sul fronte dei tifosi della Juve: “Ovviamente i napoletani si fanno riconoscere sempre per la loro sana simpatia” o anche “Rapina a casa Marchisio. E giù battute sulla Juventus, paragoni su Napoli ecc ecc. Nessuno pensa che hanno rischiato la vita lui, la moglie e soprattutto 2 bambini?! No eh. Vi auguro che non vi capiti mai una cosa del genere”.

SOLIDARIETA’ – Molti sono indignati per quel che si legge sul web: “Marchisio, il buonista radical chic”. “Ben gli sta”. “Rubano a casa dei ladri”. Sono alcuni commenti alla notizia della rapina subita da Marchisio e moglie. Allo spavento si aggiunge la gogna social dei sovranisti. Che schifo. Fermiamo la barbarie. Solidarietà a Marchisio”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...